Voyager Space acquisisce la maggioranza del produttore di elettronica di bordo – Washington Technology Leave a comment


M&A

Voyager Space acquisisce la maggioranza del produttore di elettronica di bordo

Voyager Space sta perseguendo una strategia per diventare una società integrata verticalmente e quotata in borsa focalizzata sull’esplorazione e sulle infrastrutture, e nel mezzo di ciò ha identificato un’acquisizione per aggiungere tecnologie chiave a quel portafoglio.

In un comunicato lunedì, Voyager ha dichiarato di aver acquistato una quota di maggioranza nel produttore di computer satellitari e di elettronica di bordo Space Micro per una somma non divulgata. L’accordo consentirà a Voyager di fornire anche supporto operativo strategico per aiutare a far progredire la tecnologia di Space Micro tra enti governativi e commerciali.

Space Micro ha sede a San Diego e la sua base di clienti del governo degli Stati Uniti include NASA, Space Force, Air Force e Special Operations Command. I contratti dell’azienda con la NASA riguardano lo sviluppo di unità di elaborazione delle interferenze per l’osservazione della Terra e transponder per due missioni sulla Luna nell’ambito del programma Artemis.

Fondata nel 2002, Space Micro ha consegnato il suo primo computer e sottosistema di elaborazione delle immagini nello spazio entro i primi quattro anni e poi ha proceduto allo sviluppo di radio definite dal software per la NASA a supporto di tre missioni di rilevamento e immagini: Interface Region Imaging Spectrograph, Lunar Atmosphere Dust e Environment Explorer e Transiting Exoplanet Survey Satellite.

Il Dipartimento della Difesa ha acquisito la tecnologia di Space Micro per payload spaziali, terminali di comunicazione a sicurezza laser e convertitori di segnale.

Guidata dal noto angel investor e CEO Dylan Taylor, Voyager è stata fondata alla fine del 2019 con l’intento di acquisire più società startup spaziali come parte della sua strategia di integrazione verticale. Per Voyager, la transazione che coinvolge Space Micro rappresenta il numero sei di una partecipazione parziale in un’altra società o di un’acquisizione definitiva.

Voyager ha precedentemente acquisito Valley Tech Systems, NanoRacks, The Launch Company, Altius Space Machines e Pioneer Astronautics.

Il consiglio di amministrazione di Voyager comprende veterani del governo di rilievo come Ellen Lord, l’ex sottosegretario alla difesa per l’acquisizione e il mantenimento; Alan Stern, capo dei programmi di scienze spaziali e della Terra alla NASA; e William Shelton, generale in pensione dell’aeronautica ed ex leader dello Space Command del ramo.

Circa l’autore

Ross Wilkers è uno scrittore senior dello staff di Washington Technology. Può essere contattato a rwilkers@washingtontechnology.com. Seguilo su Twitter: @rosswilker. Connettiti anche con lui su LinkedIn.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.