Usa il servizio online NHS 111 per proteggere i pronto soccorso impegnati, afferma il capo della sanità | Coronavirus Leave a comment


Le persone vengono esortate ad andare online se hanno bisogno di cure per qualcosa di urgente ma non pericoloso per la vita, invece di correre ai reparti di pronto soccorso occupati, poiché il servizio sanitario affronta un “inverno come nessun altro”.

Il direttore medico nazionale del NHS England, il professor Stephen Powis, ha affermato che i prossimi mesi saranno probabilmente “estremamente duri” a causa delle pressioni da una combinazione di Covid-19 e influenza stagionale.

Pubblicità televisive, post sui social media e cartelloni pubblicitari fanno tutti parte della campagna “Aiutaci, aiutati”, che promuove il servizio online NHS 111, volto a fornire consulenza e supporto ai pazienti con problemi medici urgenti ma non pericolosi per la vita.

NHS England ha affermato che il servizio online può indirizzare i pazienti a centri di trattamento urgenti e cliniche walk-in, ambulatori medici, farmacie e servizi dentistici di emergenza. Se necessario, il paziente può chiamare un operatore sanitario.

Arriva quando i leader sanitari hanno avvertito delle pressioni sugli ospedali e i servizi di ambulanza hanno detto di aver “perso” 35.000 ore attraverso le code fuori dai reparti di emergenza affollati.

Gli ultimi dati sulle prestazioni per l’Inghilterra mostrano che il NHS ha vissuto il settembre più intenso mai registrato.

I principali reparti di pronto soccorso hanno curato più di 1,39 milioni di persone a settembre, il più alto di sempre per il mese.

Coda di ambulanze
I servizi di ambulanza hanno riferito di aver “perso” 35.000 ore a causa delle code al di fuori dei reparti di pronto soccorso. Fotografia: Mark Thomas/REX/Shutterstock

Le ambulanze hanno risposto a un record di 76.000 chiamate in pericolo di vita, mentre 999 hanno ricevuto quasi 1 milione di chiamate a settembre.

Anche NHS 111 ha registrato una domanda record, ricevendo una chiamata ogni sette secondi e oltre 1,9 milioni di chiamate in totale ad agosto.

Powis ha dichiarato: “Mentre ci avviciniamo a un inverno estremamente duro come nessun altro, l’utilizzo di NHS 111 online per primo garantirà a tutti coloro che hanno bisogno di consulenza medica di accedervi rapidamente e comodamente, insieme ad altri servizi, consentendoci al contempo di prendersi cura dei malati e dei feriti più gravi. pazienti nel nostro Pronto Soccorso.

“Quindi, se hai bisogno di cure urgenti ma non sono pericolose per la vita, visita prima il numero 111 online – ti metteremo in contatto con un operatore sanitario se necessario e ti aiuteremo a ottenere il trattamento di cui hai bisogno – e per favore continua a farti avanti per le cure , anche tramite 111, il tuo farmacista o il tuo medico di famiglia se preferisci.”

Ha anche sottolineato l’importanza che le persone accettino l’offerta di un vaccino Covid “salvavita” e del vaccino antinfluenzale, se idoneo.

Sabato, un servizio di ambulanza ha dichiarato un incidente critico di fronte a “pressioni estreme” e un volume di chiamate “travolgente”.

Il servizio di ambulanza del South Central – che copre Berkshire, Buckinghamshire, Hampshire e Oxfordshire – ha supplicato il pubblico di essere prudente nel valutare se chiamare, ricordando alle persone che le ambulanze dovrebbero essere chiamate solo in caso di malattie e lesioni potenzialmente letali.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.