Un videogioco Christmas Carol, parte 3: The Ghost of Gaming Future Leave a comment


Un fan render di come potrebbe essere il prossimo PSVR 2 (foto: VR4Player.fr)

Un lettore guarda al futuro del gaming e del Natale, dove la pandemia potrebbe aver incoraggiato abitudini che rimarranno a lungo.

‘Onorerò il Natale nel mio cuore e cercherò di mantenerlo tutto l’anno. Vivrò nel passato, nel presente e nel futuro. Gli spiriti di tutti e tre lotteranno dentro di me.’

Il futuro è… complicato. Una cosa difficile da definire. Si diceva che anche il grande Walt Disney stesso avesse lottato quando si trattava di progettare Tomorrowland nell’originale Disneyland (ed era Walt Disney!). Questo perché il futuro, o meglio la nostra percezione del futuro: ciò che è, ciò che sarà, è sempre in movimento, e cambia.

Quindi, in teoria, questo è il più impegnativo dei tre articoli sullo “spirito” natalizio da scrivere (puoi leggere parte 1 qui e parte 2 qui), anche se ci sono così tante tecnologie e innovazioni di gioco che potrebbero portarci nel nirvana del gioco.

In primo luogo, ci sono tecnologie esistenti che stanno davvero entrando in gioco. Con i principali attori come Sony che adottano la realtà virtuale nella loro strategia di gioco e di business, chissà a quale livello di immersione questo potrebbe portarci in futuro? Con l’idea di dover stare a casa e stare al sicuro è perfettamente ragionevole aspettarsi che le persone che vogliono replicare le attività che vogliono fare fuori casa… in casa! Con giochi come Wii Fit e, più recentemente, Ring Fit per Nintendo Switch, ci sono anche opzioni per aiutare con la salute generale e il fitness (se riesci a trovarne uno disponibile per l’acquisto!).

Anche i contenuti creati dagli utenti sono un’area emergente, con giochi come Dreams su PlayStation 4 e Minecraft che consentono ai giocatori di creare i propri contenuti che gli altri possono usare e giocare. Ripensando al Natale, la condivisione è un aspetto importante di questo tempo festivo, che sia attraverso i regali, il tempo di condivisione o la felicità. Quale potrebbe essere un regalo migliore di qualcosa che hai creato in un gioco per tutti i giocatori del mondo!

Un altro aspetto che potrebbe avere un impatto sul futuro del gioco di Natale è l’esperienza social. Che sia per divertimento, solo per parlare con le persone (o entrambi!); la connettività online ha davvero trasformato il gioco. Con l’incombente minaccia delle varianti di Covid e l’idea del gioco incrociato tra diverse console e persino PC, è lecito ritenere che le famiglie sceglieranno di rimanere nelle proprie case e interagire attraverso la loro piattaforma di gioco preferita. A livello personale è certamente qualcosa che è stato discusso con i miei amici e la mia famiglia, anche amici che sono dall’altra parte dello stagno in America.

Può anche essere usato per aiutare chi ha bisogni particolari, per coloro che lottano per interagire faccia a faccia in un ambiente sociale, i giochi possono aiutare le persone a superare le barriere sociali e sentirsi di nuovo parte di una comunità. A Natale diventa un momento in cui pensiamo a coloro che ci circondano, perché non pensare a coloro che fanno parte del grande mondo di gioco che ci circonda, attraverso l’idea di condividere, creare e innovare l’uno per l’altro?

In definitiva (e riferendosi a A Christmas Carol), le nostre azioni di oggi, ieri e domani definiscono chi siamo. Come con i giochi, possono essere un mezzo molto utile per portare felicità se scegliamo di utilizzare il gioco e la tecnologia in modo positivo e inclusivo. Ma ancora una volta, dobbiamo prima tenere una candela a noi stessi, come ha fatto Scrooge nella famosa storia. Dobbiamo pensare: ‘Cosa ho fatto, cosa sto facendo e cosa posso fare per rendere questo mondo un posto migliore?’

Mentre riflettiamo su questo a Natale, forse i giochi potrebbero essere la via da seguire per creare una parvenza di pace, solidarietà e, soprattutto, amore. Stai al sicuro e ti auguro ogni felicità per questo Natale. Come direbbe Tim, ‘Dio ci benedica, tutti!’

Dal lettore Aaron Martin

La funzione del lettore non rappresenta necessariamente le opinioni di GameCentral o Metro.

Puoi inviare la tua funzione di lettura da 500 a 600 parole in qualsiasi momento, che, se utilizzata, verrà pubblicata nel successivo intervallo del fine settimana appropriato. Come sempre, e-mail gamecentral@ukmetro.co.uk e Seguici su Twitter.

DI PIÙ : La recensione del videogioco del 2030 – Caratteristica del lettore

DI PIÙ : La mia ragazza mi ha comprato una Xbox Series S invece di una PS5 – Caratteristica del lettore

DI PIÙ : Perché anche i giocatori su PC non amano il cross-play e gli imbroglioni: caratteristica del lettore

Segui Metro Gaming su Twitter e scrivici a gamecentral@metro.co.uk

Per altre storie come questa, controlla la nostra pagina di gioco.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.