SAIP sequestra dispositivi elettronici, archivi di registrazioni che violano le normative sui diritti di PI Leave a comment


Riyad — Nell’ambito dei suoi sforzi per proteggere i diritti di proprietà intellettuale, le squadre ispettive dell’Autorità saudita per la proprietà intellettuale (SAIP), in collaborazione con il Ministero del Commercio, la Commissione generale per i media audiovisivi (GCAM) e la pubblica sicurezza, hanno condotto visite sul campo prendendo di mira negozi che violano le normative sui diritti di proprietà intellettuale in varie regioni dell’Arabia Saudita.

Si tratta di un’estensione delle regolari visite sul campo effettuate dalle squadre di ispezione nelle strutture pubbliche e nei negozi. Nella sua prima fase, la campagna si è concentrata su strutture di elettronica (punti vendita e manutenzione di computer e apparati di trasmissione satellitare), centri di registrazione, copia e fotocopie per monitorare le violazioni dei diritti di proprietà intellettuale che si verificano nel corso delle loro attività.

SAIP sottolinea l’importanza del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e che non tollererà l’adozione delle misure necessarie per ritenere responsabili i trasgressori dei regolamenti in tutte le aree in cui il SAIP si occupa di proteggere i loro diritti.

SAIP ha fornito canali di comunicazione attraverso i social media @saipksa, e-mail saip@Saip.gov.sa e il numero del servizio clienti diretto 920021421. — SPA





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.