SA Health conferma che due dei casi COVID-19 della scorsa settimana sono la variante Omicron Leave a comment


Le autorità sanitarie hanno confermato che due casi di COVID-19 registrati nel South Australia la scorsa settimana sono la variante Omicron.

Venerdì, SA Health ha rivelato che i due casi erano sospettata di essere la nuova variante di Omicron in base al luogo di partenza dei viaggiatori.

Ieri sera tardi, i risultati dei test hanno confermato i sospetti.

In questa fase non sono stati segnalati ulteriori casi di Omicron in SA.

Tutti i contatti stretti dei casi Omicron devono essere messi in quarantena per 14 giorni, indipendentemente dal loro stato di vaccinazione, invece dei soliti sette giorni.

Esistono quattro siti di esposizione ad alto rischio collegati a uno o entrambi i casi:

  • Bakery on O’Connell a North Adelaide martedì 7 dicembre tardi
  • Olivers Pets and Plants a Glengowrie martedì 7 dicembre
  • Chicken Shack Seafood and Grill a Plympton martedì 7 dicembre
  • Auto supereconomica a Kilburn mercoledì 8 dicembre

In totale, ora ci sono più di 80 siti di esposizione in tutta l’Australia Meridionale collegati a casi positivi di COVID-19.

Il ristorante Den al Mayfair Hotel nel CBD lunedì 6 dicembre e una palestra F45 a Glenelg East in diversi momenti sono stati aggiunti all’elenco.

Ieri SA registrato sette nuovi casi di COVID 19, portando il numero totale di casi attivi nello stato a 54.

Dei casi segnalati ieri, cinque erano vaccinati e due non vaccinati.

Tre pazienti COVID-19 rimangono al Royal Adelaide Hospital in condizioni stabili.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, frecce sinistra e destra per cercare, frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 2 minuti 35 secondi

Perché sentiamo parlare di alcune varianti di COVID-19 più di altre?

Caricamento modulo…



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.