Quando raggiungerà il picco dell’onda Omicron in India? Cosa dice l’esperto di salute con sede negli Stati Uniti Leave a comment


L’India assisterà a un picco nel numero di casi di COVID-19 entro il prossimo mese con l’aspettativa di segnalare cinque lakh casi al giorno, ha affermato un esperto di salute con sede negli Stati Uniti, aggiungendo che tuttavia “la gravità della variante sarà inferiore questa volta in il paese rispetto alla variante Delta.”

Il dottor Christopher Murray, Direttore dell’Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) e Chair of Health Metrics Sciences presso l’Università di Washington ha dichiarato: “Stai entrando nell’onda dell’Omicron, come lo sono molti paesi in tutto il mondo, e ci aspettiamo che ci saranno più casi al giorno al picco di quanto avevi nell’aprile dello scorso anno per l’onda delta, ma Omicron è molto meno grave”.

“Quindi, mentre avrai molti casi e probabilmente stabilirai record per i casi. Dovrebbe avere un impatto minore sulla gravità della malattia. Attualmente abbiamo nei modelli che rilasceremo in seguito, prevediamo circa cinque lakh casi al picco, che dovrebbe arrivare nel prossimo mese”, ha aggiunto.

Poiché molti esperti in India affermano che il paese ha un’immunità ibrida a causa della quale Omicron sarà meno efficace, il dottor Murray ha affermato: “Quello che sappiamo da un luogo come il Sud Africa dove c’era un’enorme quantità di infezioni precedenti, sia Delta che Beta. Le dosi di vaccinazione forniscono una protezione considerevole per malattie gravi, dal ricovero e dalla morte, motivo per cui pensiamo che ci saranno molti casi di Omicron in India, ma molto meno ospedalizzazione e morte rispetto all’ondata del Delta”.

Parlando del numero di ricoveri e della gravità della variante, ha affermato: “Prevediamo che l’85,2% delle infezioni non avrà sintomi. Saranno asintomatici, ma tra i casi, prevediamo ancora che un buon numero finisca. negli ospedali e in termini di decessi, i casi saranno molto ridotti, quindi ci aspettiamo che il picco dei ricoveri ospedalieri in India sarà di circa un quarto di quello che avevi per l’ondata del Delta e i decessi dovrebbero essere inferiori a quelli che hai visto per Delta.”

Secondo alcuni esperti, un’ulteriore diffusione di Omicron potrebbe portare ad altre mutazioni. Parlando di ciò, il dottor Murray ha detto: “Il problema delle mutazioni è che sono casuali. Quindi, più trasmissione c’è, maggiore è la possibilità che si verifichino mutazioni. Ma nel contesto di questa rapida trasmissione di Omicron, sta andando sarà molto difficile nel prossimo mese o due per una nuova variante che soddisfi Omicron perché è così trasmissibile”.

Il dottor Christopher Murray ha ulteriormente parlato della nuova variante con mutazioni multiple in Francia.

“Ci sono sempre mutazioni e puoi identificare varianti con molte mutazioni, ma la cosa che cerchiamo è che entro, sai, da 30 a 45 giorni dopo la comparsa di una nuova mutazione, si è diffusa mentre si diffondeva come Omicron, finora, quella mutazione esiste da un po’ di tempo in Francia. E non si è diffusa, quindi al momento non siamo a conoscenza di quella mutazione”.

“Omicron è dal 90 al 95%, meno grave, ma c’è ancora un segmento di individui, in particolare gli anziani che si ammalano. Quindi, ci sarà un aumento. È solo un aumento molto più piccolo dei ricoveri”, ha detto.

Questa storia è stata pubblicata da un feed di un’agenzia di filodiffusione senza modifiche al testo. Solo il titolo è stato modificato.

Iscriviti a Newsletter alla menta

* Inserisci un’e-mail valida

* Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter.

Non perdere mai una storia! Rimani connesso e informato con Mint.
Scarica
la nostra App ora!!



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.