Notizie di Healthtech: ultime notizie di Healthtech, notizie e aggiornamenti di Healthtech indiano Leave a comment


Nell’ambito di questa missione, sarà sviluppata l’infrastruttura necessaria per la diagnosi e il monitoraggio delle malattie. Circa 730 distretti del Paese otterranno laboratori di sanità pubblica integrata e 3mila blocchi riceveranno unità di sanità pubblica di blocco.

Ayushman Bharat Health Infrastructure Mission, sistema di sorveglianza, Digital Health ID, EMR, villaggio, blocco, distrettoDigital HealthID è la spina dorsale digitale dell’infrastruttura sanitaria indiana. Le economie emergenti come l’India hanno un disperato bisogno di digitalizzazione dei servizi sanitari e il lancio di Ayushman Bharat Digital Mission è una mossa positiva.

Gli esperti del settore hanno condiviso l’ottimismo sull’assistenza sanitaria accessibile al paziente dell’ultimo miglio con il lancio della missione per le infrastrutture sanitarie di Ayushman Bharat (AB) da parte del Primo Ministro Narendra Modi a Varanasi il 25 ottobre 2021.

“Si tratta di un cambiamento drammatico nel modo in cui l’assistenza sanitaria è vista ora. Per tutti questi anni, si è limitato a fornire cure ai malati allestendo ospedali e aggiungendo più posti letto. La missione dell’infrastruttura sanitaria di AB ora parla di sistemi di sorveglianza delle malattie abilitati alla tecnologia, ID sanitario digitale, cartelle cliniche elettroniche (EMR) e molto altro “, affermano gli esperti.

Il primo ministro Narendra Modi ha lanciato la missione per le infrastrutture sanitarie del primo ministro Ayushman Bharat. Mira a rafforzare la rete sanitaria critica dal villaggio al blocco al distretto fino al livello regionale e nazionale nei prossimi 4-5 anni.

Parlando dell’iniziativa, il dottor Shuchin Bajaj, fondatore e direttore, Ujala Cygnus Group of Hospitals, ha dichiarato: “Questa è un’infrastruttura completa e lo sviluppo dell’ecosistema che è stato introdotto ed è un passo lodevole da parte del governo. Lo schema di Rs 64.000 crore prevede l’apertura di circa 17.700 centri benessere Rural Health Care e più di 11.000 centri benessere Urban Health Care. Oltre a porre molta attenzione alle cure preventive e diagnostiche primarie, sotto forma di aggiunta di altri tre laboratori BSL, apertura di un istituto di ricerca virale regionale, maggiore enfasi sulle terapie preventive e prevenzione primaria delle malattie e strutture di ricerca per diagnosticare e prevenire le pandemie ed epidemie del futuro”

Nell’ambito di questa missione, vengono aperti centri di salute e benessere nei villaggi e nelle città, dove saranno presenti strutture per la diagnosi precoce delle malattie. In questi centri saranno disponibili servizi come consulenza medica gratuita, test gratuiti e medicine gratuite. Per le malattie gravi si stanno aggiungendo 35mila nuovi posti letto in terapia intensiva in 600 distretti e saranno fornite strutture di riferimento in 125 distretti.

“L’annuncio della missione per le infrastrutture sanitarie di Ayushman Bharat segna l’attuazione di un piano annunciato durante il bilancio dell’Unione quest’anno. Il piano indica l’impegno del governo verso un sistema sanitario solido e autosufficiente per l’India, una necessità di lunga data del paese”, ha aggiunto Kamal Narayan Omer, CEO, Integrated Health and Well-Being Council (IHW Council) indicando che con l’aumento dei casi di Covid-19 nella vicina Cina, Russia e Regno Unito e infezione da Zika a Kanpur dopo le prime segnalazioni dalle parti occidentali del paese, è diventato urgente istituire un sistema di sorveglianza delle malattie ad ampio raggio abilitato dalla tecnologia. La missione dell’infrastruttura sanitaria di Ayushman Bharat ha il potenziale per essere il punto di svolta nello sviluppo delle infrastrutture sanitarie indiane, che può aumentare ulteriormente le modalità di erogazione dei servizi sanitari”.

Pur elogiando Ayushman Bharat Health Infrastructure Mission come iniziativa di benvenuto annunciata dal Primo Ministro, Manoj Kumar, socio fondatore di Val-More Action Advisory, ha dichiarato: “Tra molti altri vantaggi, questa iniziativa fornirà alle persone l’accesso a una gamma completa di servizi diagnostici nel sistema sanitario pubblico attraverso una rete di laboratori su tutto il territorio nazionale, e saranno istituiti laboratori integrati di sanità pubblica in tutti i distretti”.

Ha aggiunto che il Covid-19 ha dimostrato quanto sia importante avere accesso a test veloci e affidabili. Ottenere risultati rapidi è anche un requisito primario per varie altre condizioni mediche. Patologia e Radiologia sono i due requisiti diagnostici essenziali e quasi la metà delle strutture è concentrata nelle città di livello 1, trascurando così le città di livello 2/3 e l’India rurale. Finora, il settore privato ha preso il comando con il 60% del mercato servito da loro, mentre le iniziative del governo si sono prese cura del 40% del mercato. Si prevede che la domanda di servizi diagnostici aumenterà di quasi il 30% all’anno per i prossimi 5 anni e l’Ayushman Bharat Health Infrastructure Mission consentirà al governo di assumere un ruolo guida nel soddisfare questa esigenza nei luoghi in cui è più importante.

Nell’ambito di questa missione, sarà sviluppata l’infrastruttura necessaria per la diagnosi e il monitoraggio delle malattie. Circa 730 distretti del Paese otterranno Laboratori di Sanità Pubblica Integrata e 3mila blocchi riceveranno Unità di Sanità Pubblica di Blocco. Oltre a ciò, 5 centri nazionali regionali per il controllo delle malattie, 20 unità metropolitane e 15 laboratori BSL rafforzeranno ulteriormente questa rete, ha affermato il Primo Ministro.

Saranno potenziati gli 80 laboratori di diagnostica e ricerca virale esistenti, 15 laboratori di biosicurezza di livello 15, saranno istituiti 4 nuovi istituti nazionali di virologia e un Istituto nazionale per una salute. Anche la piattaforma di ricerca regionale dell’OMS per l’Asia meridionale rafforzerà questa rete.

Parlando dell’iniziativa, Pavan Choudary, presidente di MTaI, ha dichiarato: “Il lancio della missione Ayushman Bharat Health Infrastructure aumenterà il raggio d’azione dell’India fino all’ultimo miglio e, a sua volta, ridurrà significativamente il tempo dalla porta all’ago. Una parte cruciale dello sviluppo delle infrastrutture sanitarie è anche lo sviluppo delle competenze degli operatori sanitari (HCW). MTaI insieme ai suoi membri addestra oltre 2 lakh HCW all’anno. Anche il governo e il Consiglio per le competenze del settore sanitario (HSSC) della National Skill Development Corporation (NSDC) hanno svolto un lavoro encomiabile in questo senso, a maggior ragione dopo il Covid. Sono necessarie più collaborazioni tra l’industria, NSDC e i leader globali in questo spazio per formare le persone coinvolte nel settore per rendere questo schema un successo clamoroso”.

Parlando dell’adozione delle tecnologie digitali nel settore sanitario, Sandeep Gudibanda, CEO e cofondatore di HealthPlix Technologies, ha dichiarato: “Il lancio di Ayushman Bharat Digital Mission è destinato a trasformare il nostro sistema sanitario. Abilitando Digital HealthID per ogni cittadino, i medici avranno accesso a una visione longitudinale delle cartelle cliniche dei pazienti per un trattamento e una diagnosi migliori. La disponibilità di dati medici in tempo reale ridurrà significativamente gli errori medici e aiuterà a evitare test duplicati riducendo anche l’onere finanziario. L’approccio alla creazione di un archivio sanitario completo consente a startup uniche come HealthPlix di contribuire e sviluppare la missione di creare cartelle cliniche elettroniche (EMR) per ogni cittadino del paese. HealthPlix attualmente serve l’1,2% dell’intera popolazione indiana (1,5 crore di pazienti unici) attraverso il suo software EMR per medici basato sull’intelligenza artificiale”.

“Digital HealthID è la spina dorsale digitale dell’infrastruttura sanitaria indiana. Le economie emergenti come l’India hanno un disperato bisogno di digitalizzazione dei servizi sanitari e il lancio di Ayushman Bharat Digital Mission è una mossa positiva”, ha aggiunto.

Parlando di diagnostica accessibile, Pallavi Jain, amministratore delegato di Krsnaa Diagnostics, ha affermato: “Il nostro obiettivo a Krsnaa Diagnostics è stato rendere accessibili servizi diagnostici di qualità a prezzi interessanti e convenienti per i pazienti dell’ultimo miglio anche nelle località più remote. Accogliamo con favore l’iniziativa del governo e siamo ben posizionati e dedicati a fornire e sviluppare ulteriormente l’infrastruttura necessaria per la diagnosi delle malattie. Il nostro obiettivo è sostenere questa missione e fornire alle persone servizi diagnostici di qualità a prezzi molto interessanti in tutto il paese”.

Sull’iniziativa, Sigal Atzmon, fondatore e CEO, Medix Global ha concluso: “La missione dell’infrastruttura sanitaria di Ayushman Bharat fornirà un significativo impulso alle infrastrutture sanitarie nelle aree urbane e rurali. L’aumento dei servizi di assistenza sanitaria a domicilio aiuterebbe anche a ridurre il carico sull’infrastruttura sanitaria esistente”.

Vai in diretta Prezzi delle azioni a partire dal BSE, Se, Mercato USA e ultimo NAV, portafoglio di Fondi comuni di investimento, Scopri le ultime Notizie IPO, IPO con le migliori performance, calcola la tua imposta per Calcolatore dell’imposta sul reddito, conosci il mercato I migliori guadagni, i migliori perdenti e i migliori fondi azionari. Metti mi piace su Facebook e seguici su Twitter.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.