Nessun passaggio, nessun allenamento, sette dischi: le gioie del gioco del calcio degli anni ’90 | Calcio Leave a comment


S Claridge corre chiaro. [Pause.] Lo fa scivolare oltre il portiere. [Pause.] Ed è dentro. È una linea di commento che non sarà familiare a meno che tu non abbia trascorso i primi anni ’90 giocando a Championship Manager, il precursore del ridicolo impero di Football Manager.

La scorsa settimana uno YouTuber di Plymouth ha rinunciato al suo lavoro di ingegnere per firmare un contratto di 12 mesi per giocare a FM 2022 a tempo pieno. Luke Robinson è ora un creatore di contenuti per Facebook Gaming.

Mark Zuckerberg potrebbe non essere il datore di lavoro preferito da tutti – con tutte le sinistre presentazioni in CGI agli alieni, le giacche di pelle troppo espressive e Nick Clegg – e poi c’è il continuo minare la democrazia. Ma essere pagati per giocare ai videogiochi. Quanto sarebbe stata diversa la vita se quella fosse stata un’opzione nel 1991?

A 12 anni la mia camera da letto era un santuario del calcio. Poster di chiunque di Shoot and Match sul muro. John Ebbrell e Ian Olney hanno dato tanto risalto quanto Paul Gascoigne e Chris Waddle. Non ho discriminato. E sulla scrivania di Stompa c’era un Amstrad CPC 6128 (unità disco integrata!). Più tardi mi sarei tuffato nel mercato dei trasferimenti e avrei reinvestito i miei risparmi di una vita su un Amiga 500. Un acquisto incredibile.

Matt Walsham in fondo alla strada aveva già un BBC Micro. Matchday è stato il primo, con una grafica disegnata a linee e un gameplay goffo. Non c’erano joystick o controller: dovevi condividere una tastiera per suonare l’un l’altro. Ma era la droga d’ingresso al gioco del calcio.

Superstar Soccer di Gary Lineker aveva un grosso problema. Indipendentemente da dove ti trovavi in ​​campo, potevi solo tirare. Non c’è stato nessun passaggio, per molti versi il gioco ideale di Lineker. L’International Football di Peter Beardsley aveva tre giocatori nella metà campo avversaria al calcio d’inizio.

Super Soccer di Gazza ha cambiato l’angolazione della telecamera quando ti sei avvicinato alla scatola e se stavi spingendo a destra sul joystick avresti improvvisamente dovuto spingere verso l’alto per continuare nella stessa direzione. La grafica di Striker era strabiliante, la spidercam originale, ma era più veloce far scivolare il placcaggio sul campo che correre. Poi c’erano i classici – Emlyn Hughes International Soccer, Kick Off 2 – potevi sterzare! E ovviamente Sensible Soccer. Sei un eroe superstar da gol.

Ma sono stati i giochi di gestione che ti hanno davvero risucchiato. Football Fortunes di Brian Clough. Un gioco per computer E un gioco da tavolo. Ci sono voluti 25 minuti per caricare su una cassetta, le linee che sfrecciavano lungo lo schermo per rivelare lentamente un Cloughie con il maglione verde molto poco convincente.

Vacanze estive trascorse con i miei compagni nella mia camera da letto per giorni giocando a Treble Champions. Quella stanza doveva avere un odore terribile: i miei genitori ci imploravano di uscire e prendere una boccata d’aria fresca. Abbiamo portato Paul Parker a un livello di abilità di nove. Questo era inaudito. Potresti gestire Altrincham solo per motivi alfabetici. Li abbiamo portati in vetta alla prima divisione: sono inciampato e ho buttato giù il monitor. Game Over.

Puoi acquistare i giochi direttamente dagli annunci di Amiga Power che sono appena arrivati ​​in una busta. Club Football: L’allenatore in cui sei stato licenziato se non potevi schierare 11 giocatori anche se c’era una crisi di infortunio. Football Manager 2 che includeva la stanza del fisioterapista. Neil McNab fuori per 57 settimane. Diagnosi: incidente stradale. Sulla palla. Aveva sette dischi!

Jürgen Klinsmann su Championship Manager 93.
Jürgen Klinsmann su Championship Manager 93. Fotografia: YouTube

E poi c’era Championship Manager. Il re di tutti. È difficile spiegare perché. Ci sono voluti 10 minuti per ottenere i risultati classificati ogni settimana. C’erano circa tre tattiche che potevi adottare. Non c’era formazione. Ma in qualche modo ha funzionato. Quel vecchio in copertina che finge di essere un manager che ti indica con il suo cappotto di montone.

Quale prezzo pagherebbe Facebook per settimane di riprese della videocamera del viaggio di Halesowen verso la finale di Coppa dei Campioni giocata nell’estate del 93? Se solo esistesse.

Ho guardato uno dei video su YouTube di Luke Robinson intitolato “Il Tottenham ricostruisce”. Probabilmente Antonio Conte ha bisogno di un po’ più di mezz’ora, ma è uno dei suoi più popolari, con 74.000 visualizzazioni. Iniziamo la stagione dopo che il Tottenham ha perso in finale di Champions League.

Luke è molto simpatico e il suo rapporto con suo padre sostenitore degli Spurs, che si unisce a noi in questo viaggio, è affascinante. Sono a schermo intero o in una piccola scatola con il gioco al centro della scena. Spiega che venderà Harry Kane, cosa che fa per 86 milioni di sterline, al Manchester City, e ne cederà altri. Al posto di Kane arrivano Dominic Calvert-Lewin e Lautaro Martínez insieme ad alcuni comprimari in difesa e centrocampo.

E poi preme un pulsante e la stagione è finita. Fa in modo che il computer giochi tutto – non vediamo nessun gioco. Gli Spurs sono arrivati ​​quarti e hanno vinto l’Europa League. Un e-trophy è davvero un e-trophy se non c’era nessuno a vederlo? Calvert-Lewin e Martínez hanno segnato 100 gol insieme. Ma non ne abbiamo visti neanche noi.

Iscriviti a The Recap, la nostra email settimanale con le scelte degli editori.

Nelle successive tre stagioni simulate Luke e suo padre finiscono quinto, quarto e secondo, culminando nella finale di Champions League. Questa è l’unica partita che vedi effettivamente giocarsi: Dele Alli che segna il rigore della vittoria in una sparatoria, per il Manchester United. Si è trasferito lì un paio di stagioni fa quando non ero concentrato.

Il padre di Luke sembra superare la delusione abbastanza rapidamente e ti stai chiedendo chi guarda davvero questa roba? Poi, come tutti i piccoli colpi alla tua vecchiaia e mortalità, ti rendi conto che questo non fa per te. Questo è ciò che significa avere 40 anni: ripensare alle unità disco e leggere l’errore b, a Flimbo’s Quest, Lemmings e Treasure Island Dizzy. Se le persone possono fare soldi filmando se stesse tirando fuori le cose dalle scatole, allora ovviamente c’è un mercato per questo: alcune star degli eSport guadagnano migliaia giocando a Fifa.

Di recente ho scaricato Championship Manager 93 sul mio laptop. Funziona leggermente più velocemente su un Mac. Ho portato il Cambridge United in vetta alla Premier League. Una prima linea di Darrell Powell, Dominic Iorfa e Nick Barmby era inarrestabile. Un clic accidentale per chiudere il browser in un secondo momento e tutto quel duro lavoro era appena scomparso. Forse avrei dovuto trasmetterlo in streaming per vedere se Zuckerberg avrebbe preso nota. Alla fine sono uscito e ho preso una boccata d’aria fresca.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *