Modern Games torna a casa dopo essere stato reintegrato alla riunione della Breeders’ Cup | Coppa degli Allevatori Leave a comment


La prima giornata del raduno della Breeders’ Cup all’ippodromo di Del Mar in California si è conclusa venerdì in circostanze straordinarie e caotiche dopo che Modern Games, allenata a Newmarket da Charlie Appleby, è stata espulsa dal Juvenile Turf su consiglio del veterinario e poi reintegrata, prima di esaurirsi un facile vincitore mentre i fischi risuonavano dalle tribune.

Il dramma è iniziato quando il compagno di scuderia di Modern Games Albahr, attratto dalla sua parte esterna nella stalla due, si è arrabbiato nel cancello e ha messo i piedi sulla parte anteriore della stalla. “Ha dato di matto e ha messo le gambe di traverso [the gate]”, ha detto Frankie Dettori, il suo pilota. “Grazie ai ragazzi che mi hanno tirato fuori da lì, avrebbe potuto essere brutto”.

Un’ispezione iniziale di Modern Games ha suggerito che aveva subito un lieve infortunio nell’incidente, e un annuncio è stato fatto in pista che anche Modern Games era stato graffiato. Di conseguenza, è stato eliminato dai pronostici, ma una successiva ispezione veterinaria ha dimostrato che era idoneo a competere e gli è stato permesso di prendere il suo posto in campo, per correre solo per soldi.

La gara si è poi svolta in modo ideale per Modern Games e William Buick, che è arrivato con una corsa d’assalto in rettilineo per vincere con qualcosa in più. Gli spettatori di Del Mar, tuttavia, non hanno reagito calorosamente allo spettacolo di un vincitore della Breeders’ Cup che non poteva essere sostenuto, e fischi e fischi rumorosi hanno risuonato lungo il percorso mentre Modern Games è tornato al recinto del vincitore.

“Non sapevo cosa fosse successo”, ha detto Buick in seguito. “Potevo sentire alcune persone parlare sui walkie-talkie di graffiare il mio cavallo, ma non credo che si siano resi conto che il mio box era stato aperto dai gestori per evitare l’altro cavallo.

“È un vero professionista, mi ha dato un grande giro e alla fine è stato un ottimo vincitore.”

In precedenza sulla carta, Corniche ha fatto tutta la corsa per dare a Bob Baffert la sua quinta vittoria nella Breeders’ Cup Juvenile e passare in testa al mercato per il Kentucky Derby il prossimo maggio, ma potrebbe essere necessario cambiare stalla se vuole schierarsi nella corsa per le rose a Churchill Downs l’anno prossimo.

Corniche è stato disegnato più largo di tutti in 12, ma Mike Smith è stato comunque in grado di portarlo al binario prima della prima curva e ha controllato il resto della gara dalla parte anteriore. Ha trovato un calcio finale decisivo quando è stato sfidato nel tratto di casa e sembra essere uno dei principali contendenti per l’andata della Triple Crown del prossimo anno.

Baffert, però, è stato sospeso per due anni dal sellaggio a Churchill Downs quando Medina Spirit – che sabato corre nella Breeders’ Cup Classic a Del Mar – è risultata positiva al betametasone, un corticosteroide vietato, dopo aver tagliato il traguardo in testa Kentucky Derby all’inizio di questa stagione.

“Questa gara è così importante per la carriera di Corniche”, ha detto in seguito Peter Fluor, il proprietario del puledro. “Volevamo arrivare a questa gara e vedere come abbiamo fatto. Poi Bob ed io ci sediamo e parleremo, e vedremo cosa succede. sarebbe difficile [to move to a different trainer] ma Bob e io abbiamo sempre parlato, siamo stati sinceri, abbiamo detto che dobbiamo fare ciò che è giusto per il cavallo”.

Corniche si fa strada verso la vittoria della Breeders' Cup Juvenile
Corniche si fa strada verso la vittoria della Breeders’ Cup Juvenile. Fotografia: Ray Acevedo/USA Today Sports

Go Bears Go di David Loughnane, con i colori viola dell’operazione Amo Racing dell’agente di calcio Kia Joorabchian, ha concluso bene lo sprint del campo giovanile della Breeders’ Cup ma non è riuscito a superare il Twilight Gleaming, che era in testa dalla prima falcata .

Twilight Gleaming è stata la terza vincitrice consecutiva nella corsa sia per Ward che per Irad Ortiz Jr, il suo fantino, e ora è probabile che sia destinata alla Commonwealth Cup o al King’s Stand Stakes al Royal Meeting del prossimo anno ad Ascot.

“Ero davvero fiducioso in questa puledra”, ha detto Ward. “Mi dispiace per gli altri due proprietari perché stiamo tutti cercando di vincere, ma questa puledra aveva un buon distanziamento dalla sua vittoria in Francia [last time] e ogni lavoro a Keeneland continuava a migliorare sempre di più. Stava entrando appena fresca e in forma e pronta ad andare e ce l’ha fatta. “

Guida veloce

I consigli del sabato di Greg Wood

Spettacolo

Doncaster: 11.50 He’s A Gentleman, 12.20 Star Zinc, 12.55 Via Sistina, 1.25 Fresh (nb), 2.05 Magical Spirit, 2.40 Farhan (nap), 3.10 Hebrides, 3.45 Gifted Ruler.

Kelso: 12.25 Mister Whitaker, 1.00 Trooper Turnbull, 1.35 Doyen Breed, 2.10 Up Helly Aa King, 2.45 Kalaharry, 3.15 Golan Cloud, 3.50 Star Vantage.

Aintree: 12.33 Hillcrest, 1.08 South Terrace, 1.40 Beakstown, 2.15 Anziano, 2.50 Gunsight Ridge, 3.20 Summerville Boy, 3.55 Bo Kaap.

Wincanton: 12.40 Kauto The King, 1.15 Knappers Hill, 1.50 Faivoir, 2.25 Kissesforkatie, 3.00 Irish Prophecy, 3.35 Christopher Wood, 4.05 Thelasthighking.

Città di Chelmsford: 2.55 Kennet, 3.28 Nations Pride, 4.00 Doolily, 4.30 Pettinger, 5.00 Barrington, 5.30 Tell’Em Nowt, 6.00 Lilkian, 6.30 Incisione.

(tutti gli orari GMT)

Grazie per il tuo feedback.

La cordata di Joorabchian è cresciuta fino a raggiungere più di 100 cavalli negli ultimi anni e Go Bears Go era a un passo dall’essere il suo primo vincitore al più alto livello.

“Arrivare alla Breeders’ Cup e finire secondo è straziante ma è incredibile”, ha detto. “Ha corso un stormer e questo cavallo ha mostrato molto cuore, fin dalla sua prima gara. Una performance come questa in America è incredibile”.

Pizza Bianca, di proprietà e allevata dal famoso chef Bobby Flay, ha trovato una corsa miracolosa attraverso il campo dal turno di casa sotto il pilota José Ortiz per battere Malavath, allenato da Francis-Henri Graffard a Chantilly, di mezza lunghezza nella Juvenile Fillies’ tappeto erboso.

Cachet, della scuderia Newmarket di George Boughey, e Hello You di Loughnane, sono andati entrambi bene per finire rispettivamente quarto e quinto, ma non ha potuto resistere alla corsa allungata di Pizza Bianca dopo aver girato l’ultima curva con solo uno dei suoi 13 rivali dietro di lei.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.