Lo Stato attiva standard di assistenza in caso di crisi per il personale dei sistemi sanitari Leave a comment


STATEWIDE (9 novembre 2021) — Oggi, lo stato del Colorado è stato riattivato standard di assistenza in caso di crisi per il personale dei sistemi sanitari in tutto lo stato. Gli standard di assistenza in caso di crisi sono linee guida su come la comunità medica dovrebbe allocare le scarse risorse. In questo caso, lo stato sta attivando queste linee guida specificamente per il personale. Gli standard di assistenza in caso di crisi per il personale dei sistemi sanitari consentono agli ospedali di implementare soluzioni di personale per soddisfare al meglio le crescenti esigenze mediche delle loro comunità. Dopo l’attivazione, questi standard di assistenza in caso di crisi per il personale dei sistemi sanitari possono essere implementati per gestire al meglio l’attuale afflusso di pazienti che necessitano di assistenza per COVID-19 o qualsiasi altra malattia.

Gli obiettivi di salute pubblica del Standard di assistenza in caso di crisi per il personale sanitario sono per:

  • Espandere la disponibilità di operatori sanitari e risorse sanitarie per combattere la pandemia di COVID-19 e servire i pazienti che cercano cure non correlate al COVID-19;

  • Assicurare che siano presenti barriere e supporti per ottimizzare la sicurezza sul posto di lavoro, la resilienza degli operatori sanitari di fronte allo stress morale e fisico, la sicurezza dei pazienti e gli esiti sanitari dei pazienti COVID-19 e non COVID-19.

“Vogliamo essere sicuri che Coloradans sappiano che possono e devono continuare ad accedere all’assistenza sanitaria necessaria. Se sei malato e hai bisogno di cure, vai a prenderle”, ha affermato il Dr. Eric France, Chief Medical Officer. “L’attivazione degli standard di assistenza in caso di crisi del personale consente ai sistemi sanitari di massimizzare l’assistenza che possono fornire nelle loro comunità con il personale che hanno a disposizione”.

Gli operatori sanitari sono in prima linea nella risposta al COVID-19 da oltre 20 mesi. La carenza di personale dovuta alla malattia da COVID-19, l’aumento del carico di lavoro dovuto agli ospedali che lavorano a pieno regime e l’esaurimento del personale stanno rendendo le condizioni di lavoro difficili e spesso al di fuori dell’ambito delle cure convenzionali. I sistemi sanitari devono informare CDPHE quando attivano e disattivano gli standard di assistenza in caso di crisi per il personale.

Lo stato in questo momento non sta attivando standard di assistenza in caso di crisi per i servizi medici di emergenza, standard di assistenza in caso di crisi per ospedali e strutture per acuti, standard di assistenza in caso di crisi per fornitori di cure extraospedaliere, standard di assistenza in caso di crisi per popolazioni di pazienti specializzati o crisi standard di cura per i dispositivi di protezione individuale.

Per aiutare a preservare la capacità ospedaliera, il Governatore Polis ha emesso Ordine Esecutivo D 2021-135, che autorizza CDPHE a ordinare a tali strutture di trasferire i pazienti per evitare di sovraccaricare la capacità di una struttura e del suo personale. Gli ospedali possono trasferire pazienti che non sono pazienti COVID-19 se ciò aiuta a soddisfare le esigenze di capacità.

Gli ospedali sono tenuti (per legge federale) ad accettare un trasferimento se sono in grado di fornire il livello di assistenza necessario e se ne hanno la capacità. I trasferimenti vengono valutati caso per caso per garantire che il Colorado abbia capacità e possa fornire le cure necessarie. Un ospedale deve rispettare le sezioni non derogate dell’EMTALA (Emergency Medical Treatment and Labour Act), compresi i requisiti per fornire un trattamento stabilizzante all’interno delle capacità e capacità dell’ospedale prima dell’inizio di un trasferimento in un altro ospedale, e per fornire un esame di screening medico a qualsiasi individuo che si rechi al pronto soccorso e richieda un esame o un trattamento.

Continua a rimanere aggiornato visitando covid19.colorado.gov

###

Domande frequenti

Questo ridurrà il livello di cure che i pazienti riceveranno?
Dopo l’attivazione, questi standard di assistenza in caso di crisi per il personale dei sistemi sanitari possono essere implementati per gestire al meglio l’attuale afflusso di pazienti che necessitano di assistenza per COVID-19 o qualsiasi altra malattia. Può influenzare il rapporto tra personale e pazienti, ma consente agli ospedali di prendere queste decisioni gestionali in tempi di crisi per gestire e assistere più pazienti.

Devo comunque andare al pronto soccorso se ho bisogno di cure?
Sì. Incoraggiamo Colordans a continuare ad accedere a tutte le cure mediche necessarie. La crisi del personale degli standard di cura non influisce sull’accesso di un paziente al trattamento di emergenza acuto.

Questo significa che c’è carenza di personale negli ospedali?
Gli standard di assistenza in caso di crisi per il personale dei sistemi sanitari consentono agli ospedali di implementare soluzioni di personale per soddisfare al meglio le crescenti esigenze mediche delle loro comunità. Permetterà agli ospedali di assistere più pazienti.

In che modo questo aiuterà ad alleviare il burnout del personale?

L’ospedale può adottare diverse misure per aiutare il personale, tra cui:

  • Ridurre al minimo le riunioni e alleviare le responsabilità amministrative durante la crisi definita.

  • Ridurre i requisiti di documentazione per gli operatori sanitari.

  • Regola gli orari del personale per ridurre al minimo l’affaticamento e promuovere la resilienza.

Riceverò assistenza se vado in ospedale per, ad esempio, ricevere assistenza per una malattia COVID non correlata?
Incoraggiamo Colordans a continuare ad accedere a tutte le cure mediche necessarie.

Questo significherà cose diverse per le diverse parti dello stato?
La capacità dell’ospedale varia in tutto lo stato. Negli ospedali dove ci sono più limitazioni di capacità, è più probabile che implementino questi standard di assistenza in caso di crisi per il personale. I sistemi sanitari devono informare CDPHE quando attivano e disattivano gli standard di assistenza in caso di crisi per il personale.

Le persone dovranno aspettare più a lungo per ricevere cure?
Gli standard di assistenza in caso di crisi per il personale dei sistemi sanitari consentono agli ospedali di implementare soluzioni di personale per soddisfare al meglio le crescenti esigenze mediche delle loro comunità. Consentirà agli ospedali di assistere più pazienti.

Il personale meno qualificato si assumerà maggiori responsabilità?
Il personale riceverà una formazione incrociata e gli operatori sanitari potranno partecipare alla formazione “Just In Time” per assumere posizioni di carichi di lavoro del personale qualificato. La formazione può anche essere fornita per aumentare le competenze degli operatori sanitari.

Le procedure più elettive saranno ritardate?
Non c’è stata una pausa in tutto lo stato sulla restrizione degli appuntamenti e delle procedure elettive al di fuori delle procedure cosmetiche. I singoli ospedali possono sospendere tali procedure se scelgono di farlo per riassegnare il personale.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.