L’industria elettronica del Vietnam continua a crescere nonostante la pandemia Leave a comment


HANOI (Vietnam News/Asia News Network): l’industria elettronica del Vietnam, settore sempre più importante dell’economia del Paese, continua a crescere nonostante l’impatto negativo della pandemia di Covid-19, secondo il Ministero dell’Industria e del Commercio (MoIT).

In mezzo alla pandemia, il settore ha portato a casa 77,58 miliardi di dollari negli ultimi nove mesi del 2021, secondo le statistiche del Dipartimento generale delle dogane.

Di questo, l’esportazione di telefoni e componenti ha contribuito a 41,02 miliardi di dollari, in crescita dell’11,5% su base annua.

Tra i principali mercati di esportazione c’erano la Cina con un fatturato di 9,8 miliardi di dollari, in crescita del 52%, gli Stati Uniti con un valore di 7,09 miliardi di dollari, in aumento dell’1,1% e l’UE con 5,56 miliardi di dollari, in calo del 18%.

Nel frattempo, il valore delle esportazioni di elettronica, computer e componenti ha superato i 36,56 miliardi di dollari, con un aumento del 13,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con 9,3 miliardi di dollari provenienti dalle esportazioni negli Stati Uniti, in crescita del 26,5%; $ 7,8 miliardi dalla Cina, in calo del 6,2% e $ 4,63 miliardi dall’UE, in aumento del 7%.

Come mostrano questi dati positivi di nove mesi, l’industria elettronica era sulla buona strada per guadagnare tra $ 97 miliardi e $ 100 miliardi entro la fine di quest’anno, rispetto a un fatturato di $ 91,98 miliardi nel 2020, Đỗ Thị Thuỳ Hương, Comitato esecutivo Membro della Vietnam Electronics Industries Association (VEIA) ha dichiarato a Vietnam News.

Hương ha affermato che l’industria elettronica ha registrato il più alto fatturato di import-export negli ultimi 10 anni. Ha anche preso il comando del fatturato delle esportazioni tra le industrie di trasformazione e manifatturiera e rappresenta il 30-40 per cento del PIL nazionale nel periodo.

Nonostante le sfide poste dalla pandemia di Covid-19, l’industria ha ancora mostrato segnali positivi nel periodo di nove mesi, ha affermato Hương.

Ha attribuito la crescita del fatturato delle esportazioni del settore nel periodo a un aumento della domanda di prodotti di comunicazione utilizzati per il lavoro a distanza e l’apprendimento come telefoni cellulari, computer, TV e dispositivi.

Un certo numero di aziende che producevano prodotti informatici ed elettronici in altri paesi sono state costrette a chiudere a causa dell’impatto del virus. Ciò ha portato i produttori locali a vincere più contratti, ha detto.

Tuttavia, non si può negare che la quarta ondata di Covid-19 abbia avuto un impatto sulle aziende di elettronica, in particolare quelle nel sud e nelle due province settentrionali di Bắc Giang e Bắc Ninh, ha detto Hương a Vietnam News.

Ha affermato che la sua associazione continuerà a sostenere le imprese di elettronica sia nell’assicurare la prevenzione del Covid-19 sia nel riprendere le loro attività commerciali.

All’inizio di agosto, le aziende di elettronica avevano inviato otto raccomandazioni al primo ministro Phạm Minh Chính. Hanno sottolineato l’importanza di vaccinare i dipendenti delle imprese di elettronica il prima possibile.

Le imprese hanno presentato una petizione allo Stato per consentire loro di elaborare in modo proattivo soluzioni per garantire una produzione sicura durante la pandemia e quindi registrarsi a queste soluzioni con le autorità locali, invece di applicare rigidamente i modelli “tre sul posto” e “una strada due posti” .

Hanno anche suggerito al governo di indirizzare i governi locali e i dipartimenti sanitari per unificare le linee guida mediche sulla prevenzione della pandemia. Ciò aiuterebbe a separare prontamente i casi F0 dalle imprese in modo che possano continuare le loro attività di produzione.

Nel frattempo, le aziende hanno anche chiesto una riduzione del 50% per tutti i tipi di imposta come l’imposta sul valore aggiunto, l’imposta sul reddito delle società, l’imposta sulle importazioni e il reddito personale per i dipendenti e un’estensione del pagamento delle tasse da sei a 12 mesi.

È stato anche suggerito che i canoni di locazione dei terreni, un onere per le imprese, vengano ridotti del 50 per cento con il periodo di pagamento esteso di 12 mesi.

Nel suo rapporto, Fitch Solutions ha previsto che l’industria dell’elettronica di consumo del Vietnam accelererà nel 2021 sulla scia di una ripresa del sentimento dei consumatori che si verifica con l’introduzione dei vaccini contro il Covid-19.

L’industria continuerà a crescere attraverso una combinazione di potere d’acquisto e modernizzazione demografica ed economica che ha dato al Vietnam una forte prospettiva regionale, con i fornitori pronti ad attingere a una classe media in espansione e al flusso di acquirenti per la prima volta.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.