L’emendamento sulla salute (fluorizzazione dell’acqua potabile) passa la lettura finale in Parlamento Leave a comment


Un disegno di legge che trasferisce il controllo della fluorizzazione dell’acqua dai consigli locali al direttore generale della sanità ha superato la sua lettura finale in Parlamento.

Nessuna didascalia

Il disegno di legge ha avuto il sostegno unanime dopo la sua terza e ultima lettura martedì sera e diventerà legge una volta ricevuto l’assenso reale.
Foto: RNZ/Rebekah Parsons-King

L’emendamento sulla salute (fluorizzazione dell’acqua potabile) è stato inizialmente redatto per conferire ai consigli sanitari distrettuali (DHB) il potere di indirizzare le autorità locali a fluorizzare l’acqua potabile.

Questo prima che il governo annunciasse che i 20 DHB del paese sarebbero stati smantellati e sostituiti da un’autorità sanitaria centrale, Health NZ, ad aprile.

Alla luce di ciò, il disegno di legge è stato modificato in modo da trasferire il potere al direttore generale della sanità, anziché al DHB.

Ha avuto il sostegno unanime dopo la sua terza e ultima lettura martedì sera e diventerà legge una volta ricevuto l’assenso reale.

Introdotto per la prima volta sotto il governo nazionale nel 2016, il disegno di legge è ora a nome del deputato laburista e ministro associato della salute Ayesha Verrall.

La nuova legge garantirebbe un approccio coerente a livello nazionale alla fluorizzazione dell’acqua comunitaria sulla base dei suoi benefici consolidati, ha affermato Verrall.

“La carie è un problema comune in Nuova Zelanda, ma è in gran parte prevenibile. Nel 2019, 6270 bambini sotto i 14 anni hanno dovuto essere operati o altri trattamenti ospedalieri a causa della carie o delle infezioni associate. I bambini che portano ancora il pannolino hanno i denti rimosso durante l’anestesia.

“La fluorizzazione della nostra acqua potabile è ampiamente riconosciuta come una delle misure più importanti per migliorare la salute orale, perché agisce come un kit di riparazione costante, fissando l’effetto degli acidi che causano il decadimento”.

Un finanziamento iniziale di 8,3 milioni di dollari, più altri 3 milioni di dollari all’anno, sarà disponibile per contribuire alle opere di capitale relative alla fluorizzazione delle autorità locali.

L’Ufficio del consigliere scientifico capo del Primo Ministro ha pubblicato un aggiornamento delle prove sulla fluorizzazione dell’acqua comunitaria nel giugno 2021 confermando che non vi erano effetti negativi significativi sulla salute causati dal fluoro ai livelli raccomandati utilizzati in Nuova Zelanda.

Il direttore generale della sanità deve tenere conto delle prove scientifiche, dell’efficacia in termini di costi e dei risultati sulla salute orale locale quando prende decisioni sull’opportunità di fluorurare le forniture di acqua dal prossimo anno.

Le autorità locali, che saranno ancora responsabili della fornitura di acqua potabile alle loro comunità, avranno l’opportunità di fornire informazioni sui costi e sulle date di conformità prima che le decisioni siano prese.

Le forniture idriche private non dovranno essere fluorurate.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.