L’Australia lancia la strategia nazionale di prevenzione sanitaria Leave a comment


Data di pubblicazione:

13 dicembre 2021

Tipo di supporto:

Comunicato stampa

Pubblico:

Pubblico in generale

Il governo Morrison ha lanciato oggi la National Preventive Health Strategy, un piano decennale per migliorare la salute e il benessere di tutti gli australiani in tutte le fasi della vita.

La Strategia mira a migliorare il sistema sanitario australiano, fondamentalmente incentrato sul trattamento di malattie e malattie, aumentando l’attenzione sulla prevenzione, dalla malattia al benessere e dall’assistenza sanitaria alla salute.

Le condizioni croniche sono la principale causa di malattia e morte in Australia e rappresentano l’87% dei decessi.

La Strategia riconosce che circa il 38% del carico di malattie croniche potrebbe essere prevenuto attraverso una riduzione dei fattori di rischio modificabili come l’obesità, l’inattività fisica e l’uso di alcol, tabacco e altre droghe. Questa cifra sale al 49% per gli aborigeni e gli abitanti delle isole dello Stretto di Torres.

La Strategia sottolinea con forza che l’azione preventiva deve concentrarsi su tutti i fattori che influiscono sulla salute per garantire l’equità sanitaria per le popolazioni prioritarie: questa Strategia è per tutti gli australiani.

Sappiamo che gli australiani in buona salute sono maggiormente in grado di condurre una vita soddisfacente e produttiva e possono partecipare pienamente alla loro comunità, al loro lavoro e alla loro istruzione. Il COVID-19 ha evidenziato l’importanza della nostra salute e i benefici economici che la salute può portare.

Una forte azione in materia di salute preventiva ridurrà anche l’onere delle malattie e delle condizioni evitabili sul sistema sanitario, rendendolo più robusto e agile nel rispondere alle sfide, come la pandemia di COVID-19.

Ci sono quattro grandi obiettivi nella strategia per gli australiani:

  • garantire il miglior inizio di vita, dal concepimento alla prima infanzia
  • migliorare la qualità della vita e allungare l’aspettativa di vita
  • raggiungere l’equità sanitaria per le popolazioni prioritarie, compresi gli aborigeni e gli abitanti delle isole dello Stretto di Torres, e
  • aumentare gli investimenti pubblici nella prevenzione.

La Strategia identifica 7 fattori chiave del sistema che saranno parte integrante della creazione di cambiamenti sostenibili a lungo termine al sistema sanitario per tutti gli australiani, delineando sette aree di interesse che richiedono un’azione critica per ridurre i rischi di cattiva salute e malattia:

  • nutrizione
  • attività fisica
  • tabacco
  • immunizzazione
  • screening del cancro
  • consumo di alcol e altre droghe;
  • e salute mentale.

Il record dell’Australia nella prevenzione è già forte attraverso l’immunizzazione, lo screening del cancro dell’intestino e del collo dell’utero e la riduzione del consumo di tabacco. La Strategia porta un approccio coordinato e basato sui sistemi che cerca di integrare la prevenzione nel settore sanitario e nella società più in generale.

Il governo ha investito 1,9 milioni di dollari nel 2021-22 per gettare le basi della Strategia, con i primi passi per l’attuazione già in corso.

Il Piano d’azione in fase di sviluppo per guidare l’attuazione e fornire una tabella di marcia per i prossimi 10 anni, per garantire che la strategia raggiunga il successo.

Altre priorità immediate includono la creazione di un quadro di priorità basato sull’evidenza, l’analisi dell’attuale forza lavoro della sanità pubblica e lo sviluppo di strategie di coinvolgimento dei consumatori e di alfabetizzazione sanitaria.

La Strategia si basa su altre aree chiave di riforma, tra cui il Piano decennale per l’assistenza sanitaria di base e il rinnovamento del Piano sanitario nazionale per gli aborigeni e per gli abitanti delle isole dello Stretto di Torres.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.