L’Assemblea mondiale della sanità accetta di avviare un processo per sviluppare uno storico accordo globale sulla prevenzione, la preparazione e la risposta alla pandemia Leave a comment


In una decisione consensuale volta a proteggere il mondo dalle future crisi delle malattie infettive, l’Assemblea mondiale della sanità ha deciso oggi di avviare un processo globale per elaborare e negoziare una convenzione, un accordo o un altro strumento internazionale ai sensi della Costituzione dell’Organizzazione mondiale della sanità per rafforzare la prevenzione della pandemia , preparazione e risposta.

Il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS, ha affermato che la decisione dell’Assemblea mondiale della sanità è di natura storica, vitale nella sua missione e rappresenta un’opportunità irripetibile per rafforzare l’architettura sanitaria globale per proteggere e promuovere il benessere di tutte le persone.

“La pandemia di COVID-19 ha messo in luce i numerosi difetti del sistema globale per proteggere le persone dalle pandemie: le persone più vulnerabili senza vaccini; operatori sanitari senza attrezzature necessarie per svolgere il loro lavoro salvavita; e approcci ‘me prima’ che ostacolano la solidarietà globale necessaria per affrontare una minaccia globale”, ha affermato il dott. Tedros.

“Ma allo stesso tempo, abbiamo assistito a dimostrazioni stimolanti di collaborazione scientifica e politica, dal rapido sviluppo dei vaccini, all’impegno odierno dei paesi per negoziare un accordo globale che aiuterà a proteggere le generazioni future dagli impatti delle pandemie”.

L’Assemblea della salute si è riunita in una sessione speciale, la seconda dalla fondazione dell’OMS nel 1948, e ha adottato un’unica decisione intitolata: “Il mondo insieme”. La decisione dell’Assemblea istituisce un organo negoziale intergovernativo (INB) per redigere e negoziare una convenzione, un accordo o un altro strumento internazionale dell’OMS sulla prevenzione, preparazione e risposta alle pandemie, in vista dell’adozione ai sensi dell’articolo 19 della Costituzione dell’OMS, o altro disposizioni costituzionali ritenute opportune dall’INB.

L’articolo 19 della Costituzione dell’OMS conferisce all’Assemblea mondiale della sanità l’autorità di adottare convenzioni o accordi su qualsiasi questione di competenza dell’OMS. L’unico strumento istituito fino ad oggi ai sensi dell’articolo 19 è la Convenzione quadro dell’OMS sul controllo del tabacco, che ha fornito un contributo significativo e rapido alla protezione delle persone dal tabacco sin dalla sua entrata in vigore nel 2005.

In base alla decisione adottata oggi, l’INB terrà la sua prima riunione entro il 1° marzo 2022 (per concordare modalità di lavoro e tempistiche) e la seconda entro il 1° agosto 2022 (per discutere i progressi su una bozza di lavoro). Terrà inoltre udienze pubbliche per informare le sue deliberazioni; consegnare un rapporto sui progressi al 76ns Assemblea Mondiale della Sanità nel 2023; e sottoporre il suo esito all’esame del 77ns Assemblea mondiale della sanità nel 2024.

Attraverso la decisione, l’Assemblea Mondiale della Sanità ha anche chiesto al Direttore Generale dell’OMS di convocare le riunioni dell’INB e sostenere il suo lavoro, anche facilitando la partecipazione di altri organismi del sistema delle Nazioni Unite, attori non statali e altre parti interessate nel processo per misura decisa dall’INB.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.