L’agenzia sanitaria brasiliana conferma i casi di COVID-19 in una nave da crociera Leave a comment


BRASILIA, Brasile (AP) – I passeggeri della nave da crociera MSC Preziosa hanno dovuto aspettare più di sei ore per sbarcare a Rio de Janeiro domenica a causa di un’ispezione delle autorità sanitarie brasiliane che ha confermato 28 casi di COVID-19 a bordo – 26 passeggeri e due membri dell’equipaggio.

Il segretariato sanitario di Rio ha dichiarato in una nota che tra coloro che sono risultati positivi, le persone che vivono a Rio o nella regione vicina possono mettersi in quarantena a casa. Altri devono prima isolarsi negli hotel e non sono state fornite informazioni su chi avrebbe pagato i costi.

Dopo l’ispezione, MSC Preziosa è stata autorizzata dal regolatore sanitario federale Anvisa a continuare ad operare. Altri passeggeri erano in attesa di imbarcarsi per Bahia. La nave era partita dall’isola brasiliana di Búzios.

L’Associated Press ha provato a contattare MSC per chiedere informazioni sulle misure sanitarie adottate – questa è la terza nave della compagnia con casi confermati di COVID-19 nell’ultimo anno – ma non ha ricevuto risposta. Le autorità non hanno detto quante persone ci fossero a bordo della MSC Preziosa o di che nazionalità fossero.

L’epidemiologo Denise Garrett, che è anche vicepresidente del Sabin Vaccine Institute brasiliano, ha affermato che l’atmosfera sulle navi da crociera “molto favorevole alla trasmissione, specialmente ora con l’omicron”.

“Ci sono migliaia di persone che condividono la stessa aria interna”, ha detto. “Dovrebbe essere evitato a tutti i costi.”

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie la scorsa settimana hanno aumentato al massimo il rischio di diffusione del COVID-19 sulle crociere, affermando che il COVID-19 può diffondersi facilmente tra le persone a bordo, anche tra quelle completamente vaccinate.

L’Anvisa ha raccomandato al ministero della salute brasiliano di sospendere la stagione dei viaggi. Il ministero ha affermato in una nota che “valuterà le misure appropriate insieme ai ministeri legati alla questione”.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.