La legislazione sui giochi della Tasmania sembra destinata a passare, quindi ecco cosa significa per lo stato Leave a comment


Il personale del Tailrace Center di Launceston lavora con una serie di giovani, ma ce ne sono alcuni che vengono subito in mente quando alla manager Sharon O’Neill viene chiesto del gioco d’azzardo.

Il centro gestisce un caffè per l’impresa sociale e fornisce cappellani ai club sportivi vicini che hanno aiutato i giovani uomini durante il tentativo di suicidio e che hanno guardato con orrore come una squadra di calcio locale è stata vittima di abusi per aver perso una partita.

“Per noi, il lavoro e il lavoro di cappellania hanno portato la nostra attenzione sull’impatto del gioco d’azzardo”, ha detto la signora O’Neill.

“[One chaplain] aveva molti giovani con seri problemi di gioco d’azzardo, un ragazzo era $ 40.000 [in debt].

I giovani con cui i cappellani lavorano per lo più scommettono online. Tuttavia, la signora O’Neill ha affermato che anche altre forme di gioco d’azzardo sono popolari.

Ha accusato il gigante dei casinò Federal Group di “tirare” potenziali giocatori d’azzardo offrendo prezzi scontati per le funzioni e sponsorizzando club sportivi.

Il direttore generale esecutivo del gruppo federale Daniel Hanna non c’era “assolutamente nessuna verità in questo”.

“Ci impegniamo a contribuire alle comunità in cui operiamo e abbiamo stabilito molte relazioni di valore con enti di beneficenza, club, organizzazioni e individui che svolgono un lavoro fantastico per i tasmaniani”, ha affermato Hanna.

Guardando mentre il dibattito sulle riforme del gioco si conclude nel parlamento dello stato, la signora O’Neill teme che sia stata persa un’opportunità per un vero cambiamento.

“Puntiamo il dito contro l’America con le sue leggi sulle armi. Bene, siamo esattamente gli stessi con il gioco d’azzardo”, ha detto la signora O’Neill.

“Penso che ci siano molte cose che avrebbero potuto fare diversamente, ma non sono uomini e donne coraggiosi”.

Un colpo di testa e spalle di una donna che sorride alla telecamera con la testa leggermente da un lato
Sharon O’Neill, manager del Launceston Tailrace Center, afferma che è stata persa un’opportunità di cambiamento.(In dotazione: Centro di coda)

Il governo della Tasmania si è impegnato a rompere il monopolio del Federal Group sulle licenze delle macchine da poker alle elezioni statali del 2018.

In un comunicato stampa di ottobre, il ministro delle finanze Michael Ferguson ha affermato che le riforme del governo significherebbero “più soldi per servizi essenziali come la sanità e l’istruzione, certezza e sicurezza per i posti di lavoro nei pub e nei club, più sostegno per i giocatori problematici e meno per il gruppo federale”. “.

Dopo diversi turni di consultazione e ore di dibattito, la sua la legislazione sembra destinata a passare attraverso la Camera Alta dello stato all’inizio di questa settimana.

Cosa significa?

Il dibattito continua, ma ci sono alcune cose che sappiamo.

Dal 1° luglio 2023, per la prima volta i locali potranno possedere o affittare le proprie macchine da poker.

Secondo una scheda informativa sul sito Web del Tesoro, il nuovo modello consentirebbe alle sedi di trattenere una quota maggiore delle entrate delle slot machine e “avere più scelta su come gestire la propria attività di gioco”.

I sostenitori dell’anti-pokies temono che questo cambiamento incoraggerà la concorrenza tra le sedi, mentre l’ex capo della Liquor and Gaming Commission dello stato ha avvertito che sarà più costoso da monitorare e regolamentare.

Le licenze di gioco verrebbero assegnate su una base di 20 anni, con scadenza tutte nel 2043 e, sebbene l’aliquota fiscale per le macchine da poker negli hotel e nei club aumenterebbe se la legislazione passasse, rimarrebbe statica per tutta la durata dell’accordo.

L’analisi commissionata da Murchison Independent MLC Ruth Forrest ha stimato che i profitti delle slot machine nei pub aumenterebbero di oltre $ 14 milioni all’anno in totale.

Mentre il governo ha fatto molte delle perdite finanziarie previste per l’operatore di poker da lungo tempo monopolistico Federal Group, stimato in $ 25 milioni all’anno, le riforme sono state in realtà proposte dall’azienda con sede a Sydney in una presentazione co-scritta con il Tasmanian Hospitality Association durante un’inchiesta del Consiglio legislativo del 2017 sulla riforma del gioco.

Segni di gioco d'azzardo all'esterno di un pub in mattoni a Glenorchy.
Se la legislazione passa, dal 1 luglio 2023, i locali potrebbero possedere o affittare le proprie macchine da poker per la prima volta.(ABC News: Luke Bowden)

Federal Group ha anche mantenuto il controllo del Keno e, in linea con un altro dei suoi desideri, le aliquote fiscali per le macchine da poker e il Keno nei casinò saranno ridotte di quasi la metà per eguagliare quelle del Far North Queensland.

L’analisi commissionata dalla MLC indipendente di Nelson Meg Webb ha rilevato che l’aliquota ridotta potrebbe costare alla Tasmania quasi 250 milioni di dollari in 20 anni di mancate entrate.

Invece di rimanere nelle mani della controllata Network Gaming del Federal Group, alcune funzioni di monitoraggio e conformità delle macchine da poker sarebbero state messe a gara

In base alle modifiche, il governo offrirà anche due licenze per casinò high-roller, una a nord e una a sud.

La licenza della Tasmania meridionale sarebbe stata offerta in prima istanza a MONA, che ha rifiutato di fornire un aggiornamento sul fatto che fosse ancora interessata.

Federal Group sarebbe idoneo ad assumere un’altra licenza di casinò.

Chi vince?

Mentre più soldi sarebbero stati versati nella tassa di sostegno alla comunità, il settore della comunità reale voleva restrizioni più severe.

Il Consiglio dei servizi sociali della Tasmania è stato tra i gruppi a chiedere limiti di scommessa massimi di $ 1 e il divieto di perdite mascherate da vincite.

Così ha fatto l’ex commissario per i giochi Peter Hoult, che si è unito ai gruppi della comunità chiedendo anche velocità di rotazione più basse.

Una donna siede su una sedia ascoltando attentamente.
Kristie Johnston ha chiesto ai suoi colleghi di pensare ai danni che il gioco d’azzardo causa alla comunità.(ABC News: Maren Preuss)

Tali misure di minimizzazione del danno non sono state adottate alla Camera bassa, nonostante i tentativi dei Verdi e della parlamentare indipendente di Clark Kristie Johnston, ma devono ancora essere discusse alla Camera alta.

Il governo ha promesso di indagare sull’introduzione della tecnologia di riconoscimento facciale per aiutare i lavoratori a identificare i giocatori che si sono autoesclusi.

Proponendo l’introduzione della tecnologia di riconoscimento facciale, il portavoce della finanza laburista Dean Winter ha affermato che un operatore aveva una “cartella piena di volti” da identificare.

“È impossibile sapere quanti non vengono identificati dal personale, perché è semplicemente troppo difficile fare quel lavoro”, ha detto al parlamento.

La tecnologia di riconoscimento facciale è richiesta nei luoghi del South Australia con più di 30 macchine da poker.

Qual è la situazione in Tasmania adesso?

Nell’ultimo anno, i tasmaniani hanno speso tra i 12 ei 16 milioni di dollari per il gioco d’azzardo ogni mese.

Le perdite complessive sono diminuite nel 2019-20, in parte perché le restrizioni relative al COVID-19 hanno chiuso i locali per qualche tempo. Anche i tassi di partecipazione al gioco d’azzardo sono diminuiti negli ultimi dieci anni.

Secondo il Social and Economic Impact Study commissionato dal governo, più della metà delle tasse sui giochi aumentate in Tasmania provengono dalle macchine da gioco elettroniche, il 34% dalle lotterie e circa il 4% dai casinò.

Ha anche scoperto che la spesa per il Keno era relativamente alta in Tasmania, rispetto ad altri stati.

Il governo deve ancora rilasciare modelli su come le sue riforme avranno un impatto sui giocatori d’azzardo.

La signora O’Neill ha affermato di non essere convinta dai dati che mostrano che il gioco d’azzardo è in declino.

“Sembra andare contro tutto ciò che stiamo vivendo sul campo”, ha detto.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.