La corte giordana incarcera i funzionari sanitari per le morti per ossigeno Covid-19 Leave a comment


AMMAN:

Un tribunale giordano ha condannato domenica cinque alti funzionari sanitari a tre anni di carcere per aver causato la morte di 10 pazienti Covid-19 a seguito di un’interruzione di ossigeno in un importante ospedale statale, secondo i media statali.

La corte ha ritenuto responsabili della morte l’ex direttore dell’ospedale statale di Salt, una città a ovest della capitale, e quattro dei suoi assistenti senior, secondo i media. I pazienti, che erano in cura in ospedale, sono morti a marzo quando il personale non è riuscito ad agire dopo che l’ossigeno si è esaurito in un reparto Covid-19 per quasi un’ora.

Il disastro, che secondo politici e attivisti locali ha rivelato una grave negligenza nel sistema sanitario statale durante un picco di infezioni da Covid-19, ha scatenato proteste antigovernative in molte città e paesi di provincia.

Per saperne di più: La visita improvvisa alle famiglie delle vittime del Covid che ha scatenato la spaccatura reale in Giordania

Il ministro della Sanità Nathir Obeidat si è dimesso poche ore dopo l’incidente e scusandosi pubblicamente, il primo ministro Bisher al Khasawneh ha affermato che il suo governo ha la piena responsabilità dell’incidente.

Poco dopo la morte, il re Abdullah ha visitato l’ospedale e ha pubblicamente rimproverato i funzionari sanitari nel corridoio dell’ospedale, dove la polizia è stata dispiegata per trattenere centinaia di parenti e manifestanti arrabbiati che stavano circondando il complesso.

Leggi anche: Il ministro della salute giordano licenziato dopo che l’interruzione dell’ossigeno ha ucciso sette pazienti Covid-19

La visita reale aveva lo scopo di disinnescare le tensioni in un paese in cui la rabbia con le autorità ha in passato innescato disordini civili diffusi.

Dopo l’incidente, le autorità hanno licenziato decine di funzionari negli ospedali statali in una campagna per frenare la cattiva gestione e la corruzione percepita.

Ha versato decine di milioni di dollari per formare e reclutare operatori sanitari negli ospedali governativi che devono far fronte alla carenza di personale qualificato.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *