La commissione reale del Victoria raccomanda di non cancellare la licenza di gioco di Crown Melbourne Leave a comment


La commissione reale del Victoria che indaga sul riciclaggio di denaro nel casinò di Melbourne, il fiore all’occhiello di Crown, ha raccomandato di non privare la società della sua licenza di gioco per ora, ma ha ritenuto la sua condotta “vergognosa”.

L’indagine è stata avviata dopo che la NSW Independent Liquor and Gaming Authority dell’anno scorso ha scoperto la sede e anche il casinò Crown di Perth era stato infiltrato da personaggi della malavita attraverso tour “junket” cinesi di alto livello, con ingenti somme di denaro illecito che scorrevano attraverso i suoi conti bancari .

Il commissario Raymond Finkelstein aveva segnalato la possibilità molto concreta che Crown potesse essere privata della sua licenza vittoriana, descrivendo come “una truffa fraudolenta fin dall’inizio le transazioni sospette con carta che hanno attraversato l’hotel con fatture false emesse per camere che non esistevano”.

Corona
Icona della fotocameraIl commissario Raymond Finkelstein ha raccomandato di non privare Crown della sua licenza di gioco a Victoria. James Ross/AAP Credito: News Corp Australia

Ma martedì ha invece sconsigliato una mossa così drammatica, anche se ha scoperto che era “inevitabile” che Crown non sarebbe stata ritenuta idonea a continuare a detenere la licenza del casinò.

“In pochissimo tempo, la commissione ha scoperto che per molti anni Crown Melbourne aveva tenuto una condotta che è, in una parola, vergognosa… variamente illegale, disonesta, immorale e di sfruttamento”, si legge nel suo rapporto.

“Sebbene Crown Melbourne meriti giustamente critiche per la sua condotta scorretta passata, e nessuno collegato all’organizzazione abbia diritto a molta simpatia, ciò che ha fatto pendere l’ago della bilancia contro la cancellazione della sua licenza è stato che Crown Melbourne, a un grande costo finanziario, ha intrapreso un significativo programma di riforma guidato da persone di buona volontà e capacità”.

Crown ha sventrato la sua scheda sulla scia della sonda NSW.

“È probabile che il programma (di riforma) abbia successo”, ha affermato il commissario Finkelstein.

“Se lo farà, sarà a vantaggio di Victoria.”

Come raccomandato dal Commissario Finkelstein, è stato creato un ruolo di “manager speciale” per supervisionare e controllare gli affari di Crown Melbourne per due anni.

Il ministro del gioco Melissa Horne ha annunciato che il commissario fondatore della Commissione anticorruzione indipendente su vasta scala, Stephen O’Brien, assumerà tale posizione e riferirà al regolatore.

“Il regolatore deciderà quindi se è ‘chiaramente soddisfatto’ che Crown Melbourne sia tornata all’idoneità”, ha affermato il commissario Finkelstein.

“Sarà una prova difficile da soddisfare”.

La signora Horne ha descritto Crown come “in libertà vigilata”.

“Siamo andati oltre… quello che stiamo facendo è accettare la raccomandazione e dire che, alla fine di quei due anni, il governo presumerà automaticamente che la licenza di Crown sia stata annullata, a meno che non dimostrino il contrario”, ha detto ai giornalisti.

“Questo mette davvero l’onere di Crown di riformarsi”.

STOCK CORONA SYDNEY
Icona della fotocameraCrown è stata ritenuta inadatta a detenere una licenza di gioco per la sua nuova sede di Sydney da 2,2 miliardi di dollari a Barangaroo. NCA NewsWire / Nikki Short Credito: News Corp Australia

Il governo del Victoria è andato anche oltre la raccomandazione del Commissario Finkelstein di sollevare la sanzione per violazione del Casino Control Act da una multa fino a $ 1 milione attualmente ad almeno $ 10 milioni, aumentandola a $ 100 milioni.

Il governo statale vieta anche i junket.

“E infine, abrogheremo completamente la clausola di compensazione viziata … che vedrà il contribuente del Victoria responsabile per centinaia di milioni di dollari in caso di modifica di una qualsiasi condizione della licenza”, ha affermato la Horne.

“Quindi, stiamo creando la supervisione più rigorosa di qualsiasi casinò nel paese. Il destino di Crown non sarà più loro da gestire”.

Il commissario ha anche raccomandato all’ex presidente e maggiore azionista James Packer di ridurre la sua partecipazione in Crown Resorts dal 37% a meno del 5%.

L’inchiesta nel NSW ha rilevato che l’influenza di Mr Packer era stata “disastrosa” poiché era la forza trainante per assicurarsi più junket al centro dello scandalo.

Il commissario Finkelstein, un ex giudice della Corte federale, ha affermato che le prove presso la commissione reale del Victoria hanno confermato tali opinioni.

Alla domanda se la raccomandazione sul limite di partecipazione fosse tra nove dei 33 suggerimenti che il governo statale ha cercato di inserire nella legislazione, la signora Horne ha risposto solo: “Questa è una questione per la Corona”.

Ha detto che le altre 24 raccomandazioni sarebbero state prese in considerazione ma erano state accettate in linea di principio.

In una breve dichiarazione all’ASX, Crown ha affermato che stava esaminando il rapporto e la risposta del governo del Victoria, con il quale lavorerà “in modo cooperativo e costruttivo”.

CORONA MELBOURNE
Icona della fotocameraIl commissario Finkelstein ha affermato che la tesi secondo cui Crown ha dato un contributo significativo al Victoria, all’industria del turismo e all’economia del Victoria deve essere riconosciuta. : NCA NewsWire / David Crosling Credito: News Corp Australia

Crown è stata ritenuta inadatta a detenere una licenza di gioco per la sua nuova sede di Sydney da 2,2 miliardi di dollari a Barangaroo e la sua licenza di Perth è in fase di revisione presso una commissione reale separata ancora in corso, con Mr Packer che dovrà affrontare le indagini venerdì.

I risultati dell’indagine sull’Australia occidentale sono previsti per marzo, con i commissari che affermano che terranno conto delle conclusioni dell’indagine vittoriana.

È molto probabile che il governo di WA darà un serio peso alle migliaia di dipendenti impiegati presso Crown, come notato dal commissario Finkelstein, anche se ha affermato che è stato “l’altezza della ‘facciata” per gli avvocati dell’azienda aver inviato una lettera citando il personale perdite di posti di lavoro tra la sua lista di terribili conseguenze derivanti dalla cancellazione della licenza.

ALTRI RISULTATI CHIAVE DELLA COMMISSIONE REALE DEL VITTORIO:

• Gravi violazioni legali in corso che non solo hanno violato la legge australiana, ma anche le leggi di altri paesi, spesso a conoscenza dei dirigenti della Corona. Il commissario Finkelstein ha affermato che è stato “a dir poco spaventoso” Crown ha permesso al personale in Indonesia, Malesia, Taiwan e Singapore di continuare a promuovere l’attività dopo che 19 dipendenti sono stati arrestati in Cina nel 2016

• Mancata collaborazione coerente con l’autorità di regolamentazione, inclusi atti di bullismo e fornitura di informazioni false o fuorvianti

• Violazioni fiscali note al personale dirigente che sono state poi intenzionalmente nascoste

• Violazioni gravi e sistemiche degli obblighi di gioco responsabile



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.