La chiusura dei punti vendita di gioco autorizzati si tradurrà in bische illegali, afferma il ministro delle risorse umane Leave a comment


KUALA LUMPUR: La chiusura dei punti vendita di giochi autorizzati a Kedah porterà alla comparsa di bische illegali nello stato settentrionale, afferma Datuk Seri M. Saravanan.

“La mia opinione personale è che i nostri amici perderanno il lavoro. Inoltre, abbiamo esperienze passate in cui i negozi samsu (toddy) sono stati resi illegali. Gli operatori poi sono andati sottoterra”, ha detto.

“Pertanto, l’impatto, se vietiamo i punti vendita di gioco autorizzati, non comporterà solo la perdita di posti di lavoro, ma inizieranno a emergere bische illegali”, ha aggiunto il ministro delle Risorse umane concludendo le sue risposte ministeriali sul bilancio 2022 a Dewan Rakyat martedì. (16 novembre).

RSN Rayer (PH-Jelutong) ha voluto conoscere il punto di vista del ministero sulla questione, poiché la mossa del governo dello stato di Kedah comporterebbe la perdita di posti di lavoro.

“Coloro che hanno perso il lavoro dovranno cercare altri lavori”, ha detto.

Domenica (14 novembre), il primo ministro del Kedah Datuk Seri Muhammad Sanusi Md Nor ha annunciato che i consigli locali dello stato smetteranno di rilasciare licenze di esercizio commerciale ai punti vendita di gioco, mentre quelli le cui licenze sono valide possono continuare a operare fino alla scadenza delle loro licenze.

La decisione di Kedah di non concedere o rinnovare le licenze di esercizio commerciale locale dei punti vendita di gioco ha suscitato critiche da più parti.

La decisione del governo dello stato di Kedah sarebbe stata contraria ai principi del multiculturalismo e del pluralismo della Malaysia.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.