La carenza di fornitura globale di chipset ed elettronica colpisce Ola Electric, l’azienda spinge il programma di consegna di 3-5 settimane, Auto News, ET Auto Leave a comment


La società, sabato, ha dichiarato di estendere la finestra di consegna per il primo lotto di clienti di 3-5 settimane.
La società, sabato, ha dichiarato di estendere la finestra di consegna per il primo lotto di clienti di 3-5 settimane.

La carenza globale di chipset e componenti elettronici tra cui celle agli ioni di litio ha iniziato a influenzare i programmi di consegna di Ola Electrici primi scooter S1 e S1 Pro.

In un’e-mail ai suoi clienti in attesa, la società sabato ha affermato che stava estendendo la finestra di consegna per il primo lotto di clienti di 3-5 settimane. Di conseguenza, i clienti che avrebbero ricevuto i loro scooter entro il 25 novembre potrebbero ora dover aspettare fino alla fine di quest’anno prima di mettere le mani sullo scooter.

“Ci scusiamo per questo ritardo e ti assicuriamo che stiamo aumentando la produzione il più velocemente possibile in modo che tu possa ottenere il tuo Ola S1 al più presto”, ha affermato l’e-mail.

L’industria automobilistica globale sta affrontando una carenza di chipset da oltre un anno. Ha visto il periodo di attesa per alcune auto in India allungarsi fino a 11-12 mesi. Sebbene non abbia avuto un grande impatto sull’industria tradizionale delle due ruote, non usano tanti chip quanti scooter elettrici. Ciò che ha ulteriormente esacerbato la situazione a Ola è una carenza in rapido sviluppo di celle agli ioni di litio, un componente chiave in qualsiasi batteria agli ioni di litio che alimenta i veicoli elettrici, che è attualmente completamente importata da paesi come Taiwan, Corea del Sud e Cina. Ola importa le sue celle dalla Corea.

Questa non è la prima volta che Ola ha dovuto rimandare i suoi programmi di prenotazione e consegna. Secondo il suo piano originale, le consegne per i suoi scooter e i test ride avrebbero dovuto iniziare dal 25 ottobre. Tale programma è stato posticipato di due settimane al 10 novembre, quando l’azienda ha iniziato a offrire test ride ai suoi clienti in lista d’attesa in quattro città. Allo stesso tempo, ha anche iniziato ad accettare il pagamento del saldo da loro, che è l’ultimo passo prima che le consegne potessero essere effettuate ai clienti a domicilio. Fino ad oggi, Ola non ha consegnato alcuno scooter ai suoi clienti.

Ha tuttavia annunciato piani per l’implementazione di test ride in molte altre città del paese nelle prossime settimane. Entro la metà del prossimo mese, ha in programma di offrire test ride in oltre 1000 città e paesi del paese.

Ola ha dato il via ai test ride a Bangalore, Delhi, Ahmedabad e Kolkata il 10 novembre e poi ha aperto altre 5 città: Chennai, Hyderabad, Kochi, Mumbai e Pune venerdì.

Entro il prossimo fine settimana inizieranno i test ride a Surat, Thiruvananthapuram, Kozhikode, Visakhapatnam, Vijayawada, Coimbatore, Vadodara, Bhubaneswar, Tiruppur, Jaipur e Nagpur.

Il ritardo di 3-5 settimane nella consegna avrà un impatto simile anche sui clienti a cui erano state promesse consegne a dicembre, gennaio e febbraio. Potrebbe anche ritardare i piani della società di aprire la finestra dell’ordine di acquisto per la seconda volta il 17 dicembre.

Leggi anche:

Dal 27 novembre 2021 inizieranno i test ride a Surat, Thiruvananthapura, Kozhikode, Visakhapatnam, Vijayawada, Coimbatore, Vadodara, Bhubaneswar, Tiruppur, Jaipur e Nagpur.

“Faremo l’intera gamma di veicoli elettrici. In questo momento abbiamo lanciato con S1 e Pro che sono i primi nella nostra gamma di scooter. Ovviamente faremo anche uno scooter per il mercato di massa. Faremo anche bici”.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.