JPMorgan nominata banca più importante per la salute del sistema finanziario Leave a comment


Gli uffici di JP Morgan Chase & Co. a New York City, USA REUTERS/Brendan McDermid

Registrati ora per l’accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

  • JPMorgan detiene il capitale al di sopra del nuovo requisito minimo
  • Le autorità di regolamentazione esamineranno le esposizioni della zona euro dei finanziatori dell’UE

LONDRA, 23 novembre (Reuters) – JPMorgan Chase (JPM.N) è stata ancora una volta nominata la banca più importante del mondo per la salute del più ampio sistema finanziario, secondo l’ultima classifica annuale dei principali istituti di credito dai regolatori globali.

Il Financial Stability Board (FSB), composto da autorità di regolamentazione dei paesi del G20, ha pubblicato martedì la sua ultima tabella delle 30 banche più sistemiche del mondo.

I 30 istituti di credito sono divisi in quattro “fasce” in ordine di sistematica, internazionale, interconnessa e complessa, con JPMorgan ora in una fascia più alta rispetto ai suoi omologhi più vicini.

Registrati ora per l’accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

L’anno scorso la banca, che era stata anche il prestatore più sistemico del mondo nel 2019, ha condiviso il secchio più alto con HSBC e Citigroup, ma ora è da solo nel prossimo secchio, che era stato vuoto.

Bnp Paribas (BNPP.PA) e Goldman Sachs (GS.N) sono stati anche dichiarati più sistemici, entrambi salendo di un secchio.

Essere inclusi nella tabella significa dover detenere capitale aggiuntivo e sottoporsi a una supervisione più intensa per evitare il ripetersi dei salvataggi dei contribuenti nella crisi bancaria di oltre un decennio fa. In pratica, i finanziatori in genere detengono riserve di capitale che sono già al di sopra dei requisiti FSB.

JPMorgan aveva un rapporto tra capitale proprio del 12,9% del capitale e attività ponderate per il rischio alla fine di settembre, ben al di sopra dell’11,3% minimo stabilito dalla Federal Reserve, secondo un documento della banca.

Il supplemento di capitale dell’FSB per JPMorgan è ora del 2,5%, rispetto al 2% dell’anno scorso.

Le banche statunitensi hanno combattuto in modo aggressivo, anche se senza successo, i supplementi di capitale dell’FSB, ma è improbabile che facciano molti progressi sotto l’amministrazione del presidente Joe Biden.

Tuttavia, l’FSB ha sollevato la prospettiva di un sollievo per le banche della zona euro su come vengono prese in considerazione le loro esposizioni verso altri paesi del blocco.

I finanziatori della zona euro sostengono che sono tutti regolamentati dalla Banca centrale europea nell’ambito dell’unione bancaria dell’UE, e quindi le loro esposizioni verso altri paesi della zona euro non dovrebbero essere viste come “transfrontaliere”, attirando un trattamento più duro.

L’FSB ha dichiarato martedì che il Comitato di Basilea, che redige le regole sul capitale bancario globale, condurrà una revisione a breve termine delle esposizioni transfrontaliere all’interno dell’unione bancaria in relazione al suo elenco di istituti di credito più sistemici.

Registrati ora per l’accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

Segnalazioni aggiuntive di David Henry e Michelle Price; Montaggio di Rachel Armstrong e Jan Harvey

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.