Il personale Stryker sostiene problemi di salute e sicurezza nei siti di Cork Leave a comment


I lavoratori dei tre siti Stryker a East Cork hanno sollevato preoccupazioni per la sicurezza per quasi tre anni. La multinazionale americana di tecnologia medica è un importante datore di lavoro a Cork e Limerick.

Tuttavia, un incendio e l’evacuazione del sito di Tullagreen a Carrigtwohill nell’East Cork il 6 e il 7 agosto 2020 sono state l’ultima goccia per il personale.

Sei lavoratori di tutti e tre i siti hanno fatto una divulgazione protetta all’Autorità per la salute e la sicurezza (HSA) elencando alcuni dei principali incidenti e preoccupazioni. Questi includevano:

  • 23 maggio 2019: Gli allarmi antincendio non si sono attivati ​​dopo che il fumo di un incendio ha riempito l’area di “finitura manuale” dello stabilimento di Tullagreen;
  • 25 maggio 2019: il sito di Springhill nell’East Cork è stato evacuato dopo la fuoriuscita di gas da un serbatoio di solvente. Il personale era gravemente malato nella camera bianca. Sono intervenuti Gardaí, vigili del fuoco e ambulanze. Tre operai sono stati portati in ospedale;
  • 9 luglio 2019: pochi giorni dopo che un lavoratore ha sollevato preoccupazioni per la salute e la sicurezza su una macchina nello stabilimento di Tullagreen, è andata a fuoco. La divulgazione protetta afferma che un rapporto sull’incidente ha confermato che il meccanismo di sicurezza (antifuoco) è stato disattivato sulla macchina prima che scoppiasse l’incendio;
  • 18 luglio 2019: un aspirapolvere industriale è esploso, causando una fuoriuscita di acido nitrico. I lavoratori non sono stati informati dell’esposizione al materiale;
  • 26 agosto 2019: quattro persone si sono ammalate violentemente in una camera bianca nel sito di Tullagreen. Sono stati portati al SouthDoc, poi riportati allo stabilimento, ma poi portati al Cork University Hospital;
  • 3 settembre 2019: un altro incendio su una macchina a Tullagreen. Un allarme antincendio non è suonato automaticamente; l’allarme doveva essere attivato attraverso un’unità di vetro rotto;
  • 2 ottobre 2019: un lavoratore del sito di Tullagreen è stato rimosso dalla camera bianca dopo un’emorragia dal naso e soffriva di mal di testa;
  • 2 novembre 2019: un lavoratore del sito di Tullagreen è stato rimosso dalla camera bianca, nuovamente affetto da sangue dal naso e mal di testa;
  • Novembre 2019: Siptu lancia una petizione che chiede alla direzione di Stryker di aderire alla legge sulla salute e la sicurezza.
  • 17 gennaio 2020: scoppia un incendio su una macchina nel sito di Springhill. Nessun allarme antincendio suona. C’è un ordine verbale di evacuare il sito;
  • 20 gennaio 2020: Incendio su un macchinario presso il sito di Tullagreen;
  • 24 agosto 2020: il sito di Tullagreen viene evacuato dopo un grave incendio nel “wet scrubber”. L’incendio è stato prima domato localmente, utilizzando 15 estintori. Chiamate cinque unità dei vigili del fuoco.

“Gli standard sono sul pavimento”, ha detto uno degli informatori al Esaminatore irlandese.

“Nelle ultime settimane, abbiamo avuto tre eventi importanti che hanno portato all’evacuazione nel sito di Carrigtwohill, questo è un microcosmo di ciò che è successo negli ultimi tre anni.

“Le perdite di radiazioni, perdite di gas, perdite di argon, solventi che fuoriescono e danneggiano le persone. Abbiamo avuto persone ricoverate in ospedale nei tre siti.

“C’è sempre una percezione della produzione prima di ogni altra cosa ed è scritta in grande, la produzione prima della salute.

“Non è sufficiente per renderci consapevoli del rischio, ma dire di usare comunque una macchina rotta, non è accettabile.

“Siamo preoccupati che succeda qualcosa di più grave”.

Le condizioni in fabbrica sono state ripetutamente sollevate con l’HSA dal TD Pat Buckley di Cork East Sinn Féin che ha ricevuto una serie di rappresentazioni dal personale, visto dal Esaminatore irlandese.

Buckley ha affermato che mentre la società si impegna con Siptu presso la sua struttura di Limerick, si è rifiutata di impegnarsi con Siptu nei suoi siti di Tullagreen e Springhill.

Questo nonostante due raccomandazioni del tribunale del lavoro, entrambe nell’ottobre 2019, che la società avrebbe riconosciuto Siptu come rappresentante prescelto per i lavoratori in questi due siti. La società non ha partecipato a quelle udienze del tribunale del lavoro.

‘Intrusione impropria’

Nel 2020, Stryker ha accusato il consiglio comunale di Cork di “un’intrusione impropria” nelle questioni sindacali aziendali dopo che i consiglieri hanno formalmente appoggiato le richieste dell’azienda di impegnarsi con Siptu e affrontare i problemi di salute e sicurezza nei suoi stabilimenti di East Cork.

L’accusa è contenuta nella corrispondenza della società al consiglio comunale, che è stata vista dal Esaminatore irlandese.

Il tono e il contenuto della risposta dell’azienda sono stati descritti come “senza precedenti” da fonti che hanno familiarità con questi argomenti.

Ha fatto seguito all’adozione da parte dei consiglieri comunali di una mozione presentata l’anno scorso da tre consiglieri dello Sinn Féin, Kenneth Collins, Mick Nugent e dal consigliere ora in pensione Henry Cremin, che chiedeva che la direzione del consiglio scrivesse alla dirigenza Stryker degli stabilimenti di East Cork chiedendo che si impegnano con i rappresentanti dei lavoratori, Siptu, in linea con due raccomandazioni del tribunale del lavoro, e per risolvere “in modo specifico e urgente” i problemi di salute e sicurezza dei lavoratori Stryker presso le strutture di Tullagreen, Springhill e Carrigtwohill senza indugio.

Ha inoltre elogiato la campagna “L’unione fatta è più forte”.

L’adozione della mozione in una riunione del consiglio del 9 marzo 2020 ha portato la direzione degli affari aziendali del consiglio a scrivere alla direzione di Stryker, come richiesto, il 19 marzo 2020, per portare la questione alla loro attenzione.

Tali lettere sono una dichiarazione della posizione del consiglio comunale. Non sono un invito al dibattito. La maggior parte delle lettere di questo tipo viene semplicemente riconosciuta e annotata.

Ma in quella che le fonti hanno descritto come una risposta “senza precedenti”, un direttore delle risorse umane senior di Stryker, Mairead Hogan, ha scritto al consiglio il 17 aprile 2020, per dire che era “sorpresa e delusa” dall’intervento del consiglio in una questione di riconoscimento sindacale. tra Stryker e Siptu.

“È posizione dell’azienda che l’approvazione del consiglio della rivendicazione di Siptu e della relativa campagna sia una grave deviazione dalla posizione volontaria dello Stato e del governo sul riconoscimento sindacale in materia di lavoro collettivo e quindi un’intrusione impropria da parte del consiglio”, ha affermato. ha scritto.

Ha anche espresso preoccupazione “per le affermazioni infondate” nella lettera “presunte carenze in materia di salute e sicurezza” in uno qualsiasi dei siti Stryker.

“A scanso di equivoci, Stryker respinge assolutamente tali accuse”, ha detto.

“Stryker gestisce il più alto livello di processi e apparecchiature per la salute e la sicurezza che ci si aspetta giustamente da qualsiasi azienda globale di dispositivi medici.

“Qualsiasi dipendente con dubbi è incoraggiato a presentarli alla direzione locale per una risposta immediata.

“In alternativa, se desideri fornirmi ulteriori specifiche e dettagli, indagheremo lo stesso.”

In mezzo a crescenti preoccupazioni, il personale ha fatto una divulgazione protetta all’HSA nel settembre 2020.

Nello stesso mese, una risposta dell’HSA al sig. Buckley affermava: “L’autorità è convinta che le questioni siano state affrontate in modo adeguato e soddisfacente”.

Tuttavia, l’8 ottobre di quest’anno, è stato versato un altro solvente, sollevando ulteriori preoccupazioni per il personale.

Nella speranza che potesse innescare qualche azione, il personale ha inviato la divulgazione protetta all’ufficio di Tánaiste Leo Varadkar. Un portavoce ha confermato che è stato ricevuto il 3 novembre.

‘Cultura della sicurezza’

Un portavoce di Stryker ha detto al

Esaminatore irlandese

: “La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e delle nostre comunità è la nostra massima priorità. Collaboriamo con i nostri dipendenti per garantire il rispetto di tutti i requisiti normativi e promuovere una cultura della sicurezza.

“Lavoriamo anche in modo costruttivo con tutti gli organismi di regolamentazione, tra cui l’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA) e l’Autorità per la salute e la sicurezza (HSA).

“In quanto settore fortemente regolamentato, siamo soggetti a frequenti ispezioni non annunciate e programmate e non abbiamo avuto provvedimenti contro nessuno dei [our] siti a Tullagreen, Springhill o Anngrove.

“Le persone [are] uno dei nostri valori fondamentali e ci impegniamo in una politica di coinvolgimento diretto con i membri del nostro team”.

Stryker, che ha una presenza irlandese dal 1998, produce qui una gamma di dispositivi e prodotti medici, tra cui impianti per sistemi di anca e ginocchio, cemento osseo e sostituti ossei, lame chirurgiche e frese microrotanti che vengono utilizzate per tagliare, forare, sbavare, e modellare l’osso in vari tipi di chirurgia.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.