Il Maharashtra forma otto comitati di revisione della salute mentale | Notizie di Mumbai Leave a comment


Mumbai: il Maharashtra ha formato otto Mental Health Review Board (MHRB) sotto il mandato del Mental Healthcare Act (2017), che prevede un comitato di revisione per ogni distretto del paese.

A partire da febbraio 2022, tre dei consigli funzioneranno dagli ospedali psichiatrici regionali dello stato a Thane, Pune e Nagpur, mentre gli altri cinque opereranno da Kolhapur, Nashik, Akola, Aurangabad e Latur.

Una delle funzioni principali del consiglio sarà quella di registrare, rivedere, alterare, modificare o cancellare una direttiva anticipata fatta da un individuo. Ai sensi della legge, una persona malata di mente ha il diritto di fare una direttiva anticipata che indichi come vuole essere trattato per la malattia durante una situazione di salute mentale e chi deve essere il suo rappresentante designato.

Ogni commissione di revisione sarà guidata da un magistrato giudiziario capo e comprenderà altri membri come un medico, uno psichiatra, due pazienti psichiatrici guariti o assistenti e un rappresentante del collettore distrettuale o magistrato distrettuale o vice commissario, tra gli altri.

“Prima dell’attuazione della legge del 2017, se un paziente dovesse essere ricoverato in una struttura di salute mentale, i parenti del caregiver avrebbero bisogno di un ordine del magistrato. Ora i pazienti possono essere valutati dagli psichiatri e l’ammissione deve essere informata al comitato di revisione”, ha affermato il dottor Vijay Maskar, un ufficiale medico della Direzione dei servizi sanitari.

“Il consiglio può essere contattato per appelli, rivedere le ammissioni e esaminare eventuali conflitti”, ha detto aggiungendo che è necessario richiedere l’autorizzazione preventiva del consiglio nel caso in cui un minore o una donna debba sottoporsi a terapia elettroconvulsivante (ECT).

Lo Stato ha emesso lettere di nomina ai membri del consiglio che sono stati scelti dopo aver richiesto le domande attraverso annunci seguiti da interviste.

Lo psichiatra Dr Bharat Vatwani, che è stato nominato membro del comitato di revisione per il distretto di Thane, ha affermato che i consigli fungeranno da punti di controllo per garantire che i diritti dei pazienti siano salvaguardati.

Il dottor Sanjay Kumawat, uno psichiatra che pratica a Thane e Mulund e ha lavorato con il dipartimento sanitario statale per quasi tre decenni, ha espresso preoccupazione per la mancanza di budget e il carico di lavoro poiché solo otto comitati di revisione dovranno soddisfare 36 distretti dello stato.

“Se implementati in modo completo, i consigli di amministrazione avranno un ruolo importante da svolgere per garantire che i pazienti non languiscano negli istituti per lungo tempo. Ad esempio, i consigli di amministrazione dovranno obbligatoriamente aggiornare il numero di giorni che un paziente trascorre in una struttura e rivedere la situazione caso per caso”, ha affermato Kumavat.

“Copriremo gradualmente tutti i distretti, ma per ora stiamo lavorando per rendere operativi questi otto consigli da febbraio”, ha affermato un funzionario sanitario statale. “Stiamo attualmente elaborando la loro retribuzione e altra logistica per il loro funzionamento quotidiano”, ha affermato il funzionario.

La legge è entrata in vigore nel 2017, abrogando una versione precedente, e offre ampie tutele dei diritti alle persone che necessitano di cure e servizi di salute mentale. Secondo uno studio del 2017 su Lancet Psychiatry, il 14,3% della popolazione indiana (o 197,3 milioni di persone) soffre di malattie mentali.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.