Il governo egiziano lancia una piattaforma di contenzioso elettronico per i tribunali economici Leave a comment


Il ministro della Giustizia Omar Marwan ha lanciato martedì la piattaforma di contenzioso elettronico per i tribunali economici, alla presenza del ministro delle comunicazioni e dell’informatica, del direttore generale di Microsoft Egypt e del presidente della Link Development Company.

Questo passaggio è un’implementazione della Vision 2030 dell’Egitto, verso l’implementazione della trasformazione digitale nelle istituzioni statali. Nel suo discorso, il ministro della Giustizia ha affermato che l’Egitto cerca di realizzare la trasformazione digitale per garantire l’accuratezza del lavoro e prestazioni di alta qualità.

Ha sottolineato che il Ministero della Giustizia, sotto l’egida e il follow-up del Primo Ministro, ha cercato di sviluppare il sistema di contenzioso e facilitare le sue procedure per le parti in causa. Ha osservato che il frutto del successo è stato il raccolto del lavoro congiunto con i ministeri delle comunicazioni, della pianificazione e delle finanze e Microsoft e Link, specializzati in questo campo

Il ministro ha indicato che il progetto di contenzioso elettronico è un nucleo per la diffusione delle procedure di contenzioso a distanza per stare al passo con le esigenze di questa epoca e ottenere una giustizia tempestiva, lodando il grande ruolo del ministero delle Comunicazioni nel fornire la logistica. Ha esteso i suoi ringraziamenti al Ministero delle Finanze per il suo ruolo costruttivo nell’attuazione del progetto e nel fornire i mezzi di collegamento finanziario, nonché per lo sforzo tangibile fatto dal Ministero della Pianificazione per coordinarsi con i partner commerciali e superare gli ostacoli all’avvio del progetto .

Al termine del suo intervento, il ministro ha espresso che il ministero della Giustizia desidera essere attivo nel sistema di trasformazione digitale e cerca di fare di più. Ciò include l’archiviazione elettronica della querela e del contenzioso davanti al tribunale, e persino l’appello della sentenza pregiudiziale emessa.

Nel suo discorso, il ministro delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell’Informazione Amr Talaat ha affermato che lo Stato egiziano ha prestato grande attenzione all’adattamento della tecnologia dell’informazione al servizio della giustizia e alla capacità della magistratura di stare al passo con lo sviluppo tecnologico.

Talaat ha spiegato che la piattaforma contribuirà a completare le procedure contenziose davanti ai tribunali economici, facilitando le procedure per i rivenditori e sollevandoli dall’onere di frequentare la sede dei tribunali, oltre a risparmiare tempo e fatica per le parti nel processo contenzioso, riducendo l’uso di carta, nonché misure di facilitazione per le società e le parti in causa al di fuori dell’Egitto. Ha notato che questo lancio è una dedica alla direzione strategica dello stato per stare al passo con lo sviluppo adottando tecnologie digitali nella fornitura di servizi per rendere più facile la vita dei cittadini.

Ha passato in rassegna gli aspetti della cooperazione congiunta tra i ministeri della Giustizia e delle Comunicazioni e dell’Information Technology in molte aree per implementare il progetto Egypt Digital Justice, attraverso lo sviluppo e la meccanizzazione dell’infrastruttura dei tribunali. Gli sforzi compiuti per lanciare la piattaforma hanno incluso lo sviluppo di programmi per i tribunali economici lo scorso dicembre; quando l’infrastruttura di otto tribunali economici in tutto il paese è stata completata. Completata anche la parte anagrafica dei litiganti. È responsabile della registrazione elettronica dei dati delle controversie di avvocati, persone giuridiche, aziende, enti governativi e ministeri. È stata inoltre fornita una connessione Internet sicura per i tribunali. Molti altri servizi giudiziari sono disponibili online.

Mirna Aref, General Manager di Microsoft Egypt, ha affermato che la piattaforma di contenzioso elettronico accelererà le procedure di contenzioso con i più elevati standard di sicurezza e trasparenza, contribuendo ad attrarre investimenti, migliorare l’ambiente di lavoro e raggiungere uno sviluppo sostenibile.







Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.