Il giudice interrompe il mandato del vaccino per gli operatori sanitari in 10 Stati | Notizie sulla salute Leave a comment


Un giudice federale ha sospeso lunedì il mandato di vaccinazione dell’amministrazione Biden per gli operatori sanitari in 10 stati, schierandosi con i lavoratori che hanno presentato la sfida alla corte chiedendo di bloccare la richiesta del governo.

La regola sui vaccini dell’amministrazione, che si applica agli oltre 17 milioni di operatori sanitari in circa 76.000 strutture che partecipano a Medicare e Medicaid, come ospedali e luoghi che offrono assistenza a lungo termine, fissa una scadenza per la vaccinazione completa dei lavoratori entro il 31 gennaio. 4.

Cartoni politici

Ma l’ingiunzione preliminare del giudice lunedì, che si applica ad alcuni operatori sanitari in Alaska, Arkansas, Iowa, Kansas, Missouri, Nebraska, New Hampshire, North Dakota, South Dakota e Wyoming, blocca l’applicazione da parte dell’amministrazione del requisito del vaccino.

L’ordine arriva dopo che l’amministrazione ha già affrontato una moltitudine di sfide legali ai suoi requisiti di vaccino. All’inizio di questo mese, in quello che è stato uno dei più grandi colpi allo sforzo dell’amministrazione sui requisiti per i vaccini, un gruppo di giudici presso una corte d’appello federale temporaneamente bloccato la regola dell’amministrazione Biden per i lavoratori delle grandi aziende, citando “la ragione per credere che ci siano gravi questioni statutarie e costituzionali con il mandato”. La scorsa settimana, il Dipartimento di Giustizia ha chiesto a una corte d’appello federale di ripristinare la regola sui vaccini dell’amministrazione Biden per le imprese private “il prima possibile”.

Ma il mandato federale per il vaccino ha per la maggior parte resistito al respingimento. La casa Bianca annunciato la scorsa settimana che oltre il 96% dei lavoratori federali ha rispettato il requisito del vaccino entro la scadenza, mentre i lavoratori che non hanno rispettato l’ordine inizieranno un periodo di “educazione e consulenza”, che sarà seguito da ulteriori passaggi di applicazione che potrebbero includere la cessazione. Tuttavia, i funzionari hanno ripetutamente affermato che la scadenza non è un precipizio e lunedì un portavoce dell’Ufficio di gestione e bilancio ha affermato che i lavoratori federali lo faranno non essere punito per non aver rispettato l’obbligo di vaccinazione fino al prossimo anno, ha riferito NBC.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.