Il direttore della sanità pubblica del Quebec Horacio Arruda si dimette in mezzo all’ultima ondata di COVID-19 Leave a comment


Il direttore della sanità pubblica del Quebec, il dottor Horacio Arruda, ha rassegnato le dimissioni dopo aver servito come alto funzionario sanitario della provincia per tutto il COVID-19 pandemia.

Arruda ha presentato lunedì le sue dimissioni in una lettera al premier Francois Legault, che il premier ha accettato, secondo il suo ufficio.

Nella lettera, Arruda ha affermato di aver dato il meglio di sé aiutando a guidare la risposta della provincia alla crisi del COVID-19, ma che i recenti commenti sulla credibilità dei consigli suoi e del suo team hanno “eroso la fiducia e l’adesione del pubblico”.

“In questo contesto, ritengo opportuno offrirvi la possibilità di sostituirmi prima della scadenza del mio mandato, almeno come direttore della sanità pubblica”, ha scritto in parte Arruda.

Per saperne di più:

Il Quebec vede i ricoveri COVID-19 superare i 2.500, altri 26 nuovi decessi

La storia continua sotto la pubblicità

Continua a difendere il suo lavoro, tuttavia, affermando che i consigli e le raccomandazioni che ha avanzato erano “i migliori possibili” in “un contesto di incertezza e rapida progressione della conoscenza”.

Arruda scrive di essere felice di continuare a servire i Quebec in un ruolo diverso nella salute pubblica, ma vuole dare al premier l’opportunità di prendere una decisione finale.

“Non vedo questo come il mio abbandono del ruolo, ma piuttosto un’offerta per rivalutare la situazione, dopo diverse ondate e nel contesto di una situazione in continua evoluzione”, si legge nella lettera in francese.

Arruda era stato direttore della sanità pubblica per quasi 12 anni, ma è diventato uno dei volti più visibili della pandemia di COVID-19 in Quebec, che ha visto più morti di qualsiasi altra provincia, insieme ad alcune delle più dure condizioni di salute pubblica misure per contenere il virus.

Per saperne di più:

Ristoranti, gruppi per i diritti denunciano il coprifuoco in Quebec, gli esperti dicono che è necessario

Tra queste misure c’era il coprifuoco notturno per limitare gli assembramenti pubblici, che è stato reintrodotto un giorno prima di Capodanno insieme a una serie di altre restrizioni poiché la variante Omicron altamente trasmissibile porta a record di casi e ricoveri.

A partire da lunedì, oltre 2.500 persone erano in ospedale dopo essere risultate positive al COVID-19, un nuovo massimo per la provincia.

La storia continua sotto la pubblicità

Le ultime misure che sono stati denunciati da parte di imprese e gruppi per i diritti civili, ma elogiati come necessario da esperti sanitari, scadranno il 17 gennaio a meno che la provincia non decida di estenderli.

La sostituzione di Arruda non è stata ancora annunciata. L’ufficio di Legault ha detto che il premier discuterà delle dimissioni martedì alle 13:00 ET.

—Con file di Gloria Henriquez


Fai clic per riprodurre il video:







COVID-19: alcuni studenti delle scuole superiori del Quebec cadono a causa di rapide crepe nei test


COVID-19: alcuni studenti delle scuole superiori del Quebec cadono a causa di rapide crepe nei test


© 2022 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.