I ministri della salute dello stato tedesco chiedono di estendere lo stato di emergenza man mano che i casi di COVID aumentano Leave a comment


I membri del personale medico dell’ospedale Munchen Klinik Schwabing si prendono cura di un paziente infetto da coronavirus (COVID-19) nell’unità di terapia intensiva a Monaco di Baviera, Germania, 12 novembre 2021. REUTERS/Ayhan Uyanik

BERLINO, 13 novembre (Reuters) – Tre ministri della salute dello stato tedesco hanno esortato le parti in trattativa a formare un nuovo governo per prolungare il potere degli Stati di attuare misure pandemiche più severe come blocchi o chiusure di scuole, poiché il tasso di incidenza del COVID in sette giorni del paese ha raggiunto livelli record.

Il numero di persone su 100.000 infetti la scorsa settimana è salito a 277,4, come hanno mostrato i dati del Robert Koch Institute sabato, ed è salito a oltre 500 in alcune regioni del paese.

Il capo della più grande associazione medica tedesca, Marburger Bund, ha dichiarato al gruppo di media tedeschi Funke Mediengruppe che le unità di terapia intensiva sovraccariche potrebbero dover spostare i pazienti da una regione all’altra per trovare posti letto nelle prossime settimane.

Il governo federale e i leader dei 16 stati tedeschi dovrebbero discutere le nuove misure contro la pandemia la prossima settimana, ma le tre parti che stanno negoziando per formare un nuovo governo hanno concordato di far scadere lo stato di emergenza, in vigore dall’inizio della pandemia, il prossimo novembre. 25 come previsto. Per saperne di più

Ma i ministri della salute statali del Baden-Wuerttemberg, dell’Assia e del Brandeburgo hanno sostenuto che gli stati dovevano mantenere aperta l’opzione di attuare politiche che richiedessero uno stato di emergenza da far rispettare – come coprifuoco, blocchi o chiusure scolastiche – se la situazione peggiorasse.

“Di fronte al carico sugli ospedali, che in alcune regioni sono vicini al sovraccarico assoluto, lo stato epidemico dovrebbe essere prolungato a livello nazionale”, hanno affermato sabato i tre ministri della salute in una dichiarazione congiunta.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha invitato le persone non vaccinate a riconsiderare la loro decisione in un videomessaggio sabato mattina. Ha anche chiesto una maggiore applicazione delle regole che richiedono un test negativo, una vaccinazione o una prova di recupero prima di entrare in spazi chiusi e un’implementazione più rapida dei vaccini di richiamo.

“Ci aspettano settimane difficili e puoi vedere che sono molto preoccupata”, ha detto Merkel, parlando nel suo podcast video settimanale. “Chiedo urgentemente a tutti coloro che non sono stati ancora vaccinati: per favore riconsiderare”.

L’esercito tedesco si sta preparando a mobilitare 12.000 soldati entro Natale per assistere i servizi sanitari invasi, ha riferito il quotidiano Spiegel, e fornirà vaccinazioni e test di richiamo nelle case di cura e negli ospedali.

Finora sono stati schierati 630 soldati, ha riferito Spiegel. L’esercito non era immediatamente disponibile per un commento.

L’Europa è tornata ad essere l’epicentro della pandemia, spingendo alcuni governi a considerare la reintroduzione di blocchi impopolari. Per saperne di più

Segnalazione di Victoria Waldersee; Montaggio di Jan Harvey e Christina Fincher

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.