Gli Stati Uniti richiedono alle compagnie di assicurazione sanitaria private di coprire i test COVID-19 a domicilio Leave a comment


Un nuovo kit di test domiciliare per la malattia da coronavirus (COVID-19) realizzato da Lucira Health, recentemente approvato dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti per l’autorizzazione all’uso di emergenza, si trova su un tavolo in un laboratorio Sutter Health a San Carlos, in California, negli Stati Uniti a novembre 18, 2020. REUTERS/Nathan Frandino

Registrati ora per l’accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

WASHINGTON, 2 dicembre (Reuters) – Il governo degli Stati Uniti richiederà alle compagnie di assicurazione sanitaria private di rimborsare i clienti per il costo dei test COVID-19 da banco a domicilio nell’ambito delle nuove misure per combattere la pandemia che il presidente Joe Biden svelerà su Giovedì, hanno detto i funzionari dell’amministrazione.

La regola sul rimborso andrà a beneficio di circa 150 milioni di americani che hanno un’assicurazione sanitaria privata, ha detto ai giornalisti un alto funzionario dell’amministrazione prima dell’annuncio di Biden.

Le agenzie governative, tra cui il dipartimento dei servizi sanitari e umani, il dipartimento del lavoro e il dipartimento del tesoro, pubblicheranno linee guida sulla questione entro il 15 gennaio, ha affermato la Casa Bianca.

Registrati ora per l’accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

La regola non si applicherà retroattivamente e non copre le persone con piani di assicurazione sanitaria pubblica, ha affermato il funzionario. L’amministrazione prevede di distribuire 50 milioni di test alle cliniche rurali e ai siti di test per aiutare a coprire coloro che non hanno un’assicurazione privata e coloro che non ne hanno affatto.

Biden ha in programma di visitare il National Institutes of Health (NIH) giovedì e delineare la strategia della sua amministrazione per combattere la pandemia durante l’inverno rafforzando gli sforzi per incoraggiare gli americani a ottenere vaccini e richiami COVID-19, compresi i passi per espandere la disponibilità nelle farmacie.

Gli sforzi per espandere i test arrivano mentre il paese e il mondo affrontano nuove minacce dalla variante Omicron COVID-19. I timori sulla variante hanno martellato i mercati finanziari e creato dubbi sulla velocità della ripresa economica globale mentre infuria la pandemia.

Più di 775.000 persone sono morte a causa del COVID-19 solo negli Stati Uniti, con l’esitazione al vaccino in una larga fetta della popolazione statunitense che ha ostacolato i tentativi di Biden di fermare la diffusione del virus.

Il piano invernale della Casa Bianca tocca anche i viaggi.

All’inizio della prossima settimana gli Stati Uniti richiederanno ai viaggiatori internazionali in arrivo di essere testati per COVID-19 entro un giorno dalla partenza, indipendentemente dallo stato di vaccinazione. I requisiti per le mascherine su aerei, treni e veicoli di trasporto pubblico saranno estesi al 18 marzo.[ID:nL1N2SM3FR[ID:nL1N2SM3FR

Biden spingerà anche le aziende a richiedere ai dipendenti di essere vaccinati o testati regolarmente nonostante le battute d’arresto legali ai suoi sforzi per costringere i datori di lavoro a farlo.

“Il presidente chiederà alle aziende di andare avanti rapidamente richiedendo ai propri dipendenti di essere vaccinati o testati settimanalmente. Ciò è particolarmente importante data la variante Omicron”, ha affermato la Casa Bianca in una nota.

All’inizio di novembre una corte d’appello federale ha bloccato temporaneamente il mandato di vaccino o test sul posto di lavoro di Biden per le aziende con almeno 100 dipendenti.

Registrati ora per l’accesso illimitato GRATUITO a reuters.com

Reportage di Jeff Mason Editing di Shri Navaratnam

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.