Estremisti che usano giochi online e cospirazioni Covid per reclutare giovani | Strategia di prevenzione Leave a comment


Gli estremisti di destra stanno usando le controversie sul Covid e il gioco online come un modo per reclutare i giovani, poiché i dati mostrano che metà dei casi più gravi di sospetta radicalizzazione segnalati da scuole e college ora coinvolgono attività di estrema destra.

cifre pubblicato dal Ministero degli Interni mostrano che il doppio dei giovani iscritti all’istruzione in Inghilterra e Galles lo scorso anno si pensava fossero a rischio di radicalizzazione da parte dell’estrema destra, rispetto a quelli a rischio degli estremisti islamici.

I nuovi dati del programma Prevent anti-estremismo del governo, che copre il periodo 2020-21, mostrano che 310 persone sono state indirizzate a Prevent da scuole, college e università a causa di legami di estrema destra. Solo 157 sono stati segnalati per vulnerabilità all’estremismo islamico.

Ma mentre meno di un caso su cinque di sospetto estremismo islamico è stato intensificato dalle autorità, quasi un caso su tre che riguardava l’estremismo di estrema destra è stato trasferito al programma del governo Channel, che mira a salvaguardare gli individui ritenuti più a rischio di essere radicalizzati e attirati. in attività terroristiche.

Sean Arbuthnot, un coordinatore di Prevent per Leicestershire, ha affermato che mentre l’estremismo di estrema destra è in aumento da diversi anni, le app e le piattaforme online sono sempre più presenti nei referral, comprese le piattaforme di gioco e le app di chat come Discord, mentre i gruppi di destra cercavano per raggiungere i giovani.

Mentre otto gruppi di destra violenti e razzisti sono stati proscritti dal governo, Arbuthnot ha affermato di essere preoccupato per i gruppi di estrema destra che devono ancora essere banditi e che si attaccano alle controversie esistenti.

“[Some] durante la pandemia hanno condotto campagne di volantinaggio, in cui avrebbero promosso la narrativa che il Covid è una bufala, che i reparti ospedalieri sono vuoti e che non dovresti ottenere il vaccino. Quindi caricano i loro volantini con prove pseudo-scientifiche. Ma allo stesso tempo rilasciano volantini che pretendono che i bianchi saranno una minoranza in Gran Bretagna, il che gioca sulle paure della gente”, ha detto Arbuthnot.

“Se interagisci con loro su una piattaforma YouTube e scorri la sezione dei commenti, potresti trovare collegamenti a chat room più crittografate o codici o segni e simboli di estrema destra che potresti essere tentato di ricercare.

“Questo è uno dei modi preoccupanti in cui gli estremisti di destra possono sfruttare le paure derivate dal Covid-19 e dalle cospirazioni, per adescare, essenzialmente, i giovani vulnerabili nello spazio online”.

Un dirigente scolastico delle Midlands orientali – che ha chiesto di non essere nominato – ha affermato che i blocchi e il lungo tempo trascorso fuori dalla scuola hanno significato che c’era stato uno “shock” nel sentire gli alunni tornare a scuola con atteggiamenti pericolosi ed estremi.

“Alcuni sono tornati ed era come se stessero parlando una lingua diversa che immagino possano aver appreso solo online”, ha detto.

Una ricerca dell’Istituto per l’istruzione dell’UCL all’inizio di quest’anno ha rilevato che gli insegnanti stanno assistendo a un aumento delle opinioni estremiste e delle teorie della cospirazione tra gli studenti, ma sentono di non avere la formazione o le risorse per affrontarlo.

Becky Taylor dell’UCL Institute of Education, ha dichiarato: “Gli insegnanti con cui abbiamo parlato ci hanno detto che era raro che i giovani si unissero a gruppi estremisti, ma era molto comune per i giovani esprimere opinioni estreme nelle scuole”.

Degli insegnanti intervistati, il 95% aveva sentito gli alunni esprimere opinioni razziste, il 90% aveva incontrato teorie dell’omofobia o della cospirazione e quasi tre quarti aveva incontrato opinioni estremiste sulle donne o opinioni islamofobe.

“Per gli insegnanti in classe, perché i giovani possono approfondire questi punti di vista e possono essere molto esperti in tutti gli argomenti, se non sei esperto in queste cose, può essere molto difficile sfidarli”, ha detto Taylor. .

Owen Jones, direttore della formazione e dell’istruzione per Hope Not Hate, ha affermato che l’organizzazione di beneficenza vedeva gli studenti più giovani essere coinvolti nell’estremismo di estrema destra, compresi ragazzi di appena 13 anni, spesso utilizzando l’app di messaggistica di Telegram.

Le scuole sono “poco attrezzate” per affrontare il problema, ha detto Jones, perché il linguaggio della nuova estrema destra o alt-right è cambiato così tanto che molti insegnanti potrebbero non avere la più pallida idea di cosa stessero parlando gli studenti.

Ma Arbuthnot ha affermato che le scuole e i college di Leicester hanno sviluppato progetti su misura utilizzando organizzazioni e enti di beneficenza locali, adattando le loro tecniche man mano che si rendevano conto di nuovi pericoli.

Geoff Barton, segretario generale dell’Association of School and College Leaders, ha affermato che i dati di Prevent hanno sottolineato la necessità di un migliore supporto per le scuole nell’affrontare tali problemi, nonché di una maggiore azione da parte delle piattaforme per bloccare e rimuovere i contenuti dannosi e una solida regolamentazione online.

Mentre i rinvii complessivi dal settore dell’istruzione nell’ambito di Prevent sono diminuiti – da quasi 2.000 a 1.221 nel 2020-21 – è responsabile la chiusura prolungata di scuole, college e università dopo il marzo dello scorso anno. La più grande categoria di rinvii riguardava individui con ideologie instabili o poco chiare, ma meno di uno su 10 di questi rinvii è diventato un caso di canale.

UN Ufficio a casa Il portavoce ha dichiarato: “È di vitale importanza che se qualcuno ha una preoccupazione per qualcuno che pensa possa essere radicalizzato, agisca presto e cerchi aiuto”.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.