Esperti e sostenitori chiedono servizi di salute mentale più adeguati nel NT mentre gli ospedali lottano con la domanda Leave a comment


Malia Ford ha fatto grandi passi avanti nel suo percorso di salute mentale, ma non è stato facile.

Dopo aver subito un trauma infantile e un lungo periodo di senzatetto, da adolescente le è stata diagnosticata la depressione.

“Ho sperimentato tendenze suicide”, ha detto. “E ‘piuttosto paralizzante.”

Con l’aiuto di uno psicologo, il 28enne da allora ha compiuto notevoli progressi.

Tuttavia, ha detto, trovare il giusto sostegno nel Territorio del Nord è stata una sfida.

“Era molto difficile, soprattutto da giovane, cercare di accedere ai servizi con la mia diagnosi… di solito mi dicevano che ero troppo complessa”, ha detto.

“Mi ci è voluto molto tempo per trovare uno psicologo con cui potevo davvero parlare.

“Non hanno capito come comunicare con me.”

Le condizioni di salute mentale contribuiscono per circa il 16% al carico di malattie nel Territorio del Nord, rispetto a circa il 7% a livello nazionale.

Gli esperti affermano che le difficoltà nell’accedere ai servizi di supporto nel Territorio hanno contribuito a sottostimare e sottostimare la malattia mentale.

Difficoltà ad accedere al supporto

Jade Gooding, psicologa clinica e manager esecutivo della salute mentale presso Anglicare NT, ha affermato che non c’erano abbastanza servizi di salute mentale per soddisfare la domanda nel Territorio.

“Siamo davvero stanchi e a corto di personale quando si tratta di professionisti clinici”, ha detto.

“Ci sono circa 20.000 psicologi clinici a livello nazionale e là [are] solo circa 200 nel Territorio del Nord.”

Una giovane donna bruna sorride alla telecamera
Jade Gooding di Anglicare NT afferma che i Territoriali hanno bisogno di più supporto per i problemi di salute mentale.(ABC News: Mark Leonardi)

Anche le presentazioni di salute mentale ai dipartimenti di emergenza ospedaliera sono state in media di 280 su 10.000 nel Territorio, rispetto alle 115 a livello nazionale.

Finora quest’anno, quattro code yellow sono stati chiamati al Royal Darwin Hospital (RDH), con un aumento dei pazienti in cerca di servizi di salute mentale che contribuisce all’aumento della domanda.

“Abbiamo esigenze più elevate. Abbiamo più complessità. Abbiamo problemi più grandi relativi ai determinanti sociali della salute”, ha affermato la signora Gooding.

Il governo del NT ha affermato che una proposta unità di 18 posti letto per i pazienti di salute mentale presso l’RDH contribuirà ad aumentare la capacità dei servizi dell’ospedale.

Quella struttura dovrebbe includere un’unità di degenza da 30 milioni di dollari e un’area di riferimento per la stabilizzazione di 7,5 milioni di dollari, che secondo il governo fornirà un “ambiente terapeutico” più per i pazienti di salute mentale.

“I territori meritano l’accesso ai migliori servizi di salute mentale possibili e il nostro governo ha intrapreso un’azione decisiva per fornire risultati”, ha affermato il ministro della Sanità dell’NT, Natasha Fyles.

La sig.ra Gooding ha affermato che i finanziamenti del governo del NT sono stati dedicati alla gestione di gravi presentazioni di salute mentale, ma anche i servizi per le persone con problemi da lievi a moderatamente complessi devono essere migliorati.

“Parte del motivo è provare [to] lavorare sulla prevenzione e sull’intervento precoce di questi problemi di salute mentale”, ha affermato.

Camminare per sensibilizzare sulla salute mentale

La signora Ford era tra le dozzine di abitanti del territorio che domenica hanno preso parte alla Walk for Mental Health presso i giardini botanici di Darwin.

“È davvero importante che le persone siano consapevoli della salute mentale”, ha detto la signora Ford.

“Molte persone ancora non capiscono come comportarsi con le persone quando esprimono che sono in una crisi o che non se la stanno cavando bene”.

La partecipante alla marcia Tiana Brewster-O’Brian, che lavora in un ospedale, ha affermato che la pandemia di COVID-19 ha solo esacerbato i problemi di salute mentale.

“La salute mentale è una parte davvero importante della nostra salute generale e del nostro benessere”, ha detto.

“Lavorando nel nostro sistema sanitario, in questo momento puoi sicuramente vedere che sta mettendo a dura prova tutti”.

Un gruppo di persone ride attorno a un cartello durante una passeggiata per la salute mentale
L’evento Sunday’s Walk for Mental Health ha lo scopo di aumentare la consapevolezza sui problemi di salute mentale nel Territorio. (ABC News: Hamish Harty)



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.