Due partite di Boxing Day Premier League saltate a causa di casi di Covid – Quotidiano Leave a comment


LONDRA: Le epidemie di coronavirus a Leeds United e Watford hanno portato al rinvio di due partite di Premier League in programma domenica nell’ultima interruzione della competizione causata dall’aumento dei casi nelle squadre.

Il Leeds avrebbe dovuto recarsi a Liverpool e Watford avrebbe dovuto giocare al Wolverhampton Wanderers come parte del programma del Boxing Day che prevede ancora sette partite.

La Premier League ha ora annullato 12 partite a causa di problemi di coronavirus in due settimane, con i giocatori che devono isolarsi dopo essere risultati positivi o se non sono vaccinati e uno stretto contatto di un caso di Covid-19.

“La lega è consapevole che la decisione di posticipare queste due partite deluderà i tifosi e comprende le loro frustrazioni in un periodo speciale dell’anno in cui i tifosi non vedono l’ora di assistere e guardare le partite di calcio”, ha dichiarato giovedì la Premier League in una nota.

Anche i giochi vengono spazzati via più in basso nei campionati, con sei delle 10 partite di domenica nel campionato di secondo livello rinviate.

Il campo di allenamento di Leeds è stato chiuso per contenere la diffusione del coronavirus, con cinque nuovi casi positivi tra squadra e personale segnalati giovedì.

“Tutti i casi che abbiamo riscontrato sono asintomatici e riteniamo che siano dovuti alla nostra elevata assunzione di vaccini”, ha affermato Leeds. “I casi positivi, combinati con i nostri problemi di infortunio ben documentati, significano che non avremmo abbastanza giocatori riconosciuti della prima squadra per soddisfare i requisiti della Premier League per l’incontro”.

Watford ha detto alla lega che con i giocatori che escono dall’isolamento si aspettano di poter giocare martedì con il West Ham United.

La richiesta dell’Everton di posticipare la partita contro il Burnley è stata respinta nonostante fosse senza 11 giocatori a causa di infortunio o infezione da Covid.

La situazione è peggiore nelle divisioni inferiori con quattro partite di campionato di secondo livello previste per Santo Stefano rinviate a causa di casi di Covid-19 mentre anche 11 partite di League One e League Two sono state annullate.

I casi confermati di coronavirus in Gran Bretagna, dove la variante omicron è ora dominante, sono aumentati di quasi il 60% in una settimana.

Dopo aver registrato un record di 90 casi positivi la scorsa settimana, la Premier League ha esortato i giocatori a vaccinarsi con il 16% che deve ancora ricevere una singola dose. Mentre oltre il 90% dei giocatori della Serie A italiana e della Liga spagnola sono stati completamente vaccinati, la Premier League ha dichiarato lunedì che solo il 77% dei suoi giocatori è stato doppiato.

Nessuna restrizione è stata ancora messa in atto per le dimensioni della folla alle partite in Inghilterra, anche se i tifosi devono fornire la prova della vaccinazione o un test negativo effettuato nelle 48 ore precedenti.

Lo sport in Galles sarà costretto a tornare a porte chiuse dal 26 dicembre, mentre in Scozia una restrizione di 500 per gli eventi pubblici all’aperto dallo stesso giorno ha visto i club della Premiership scozzese anticipare la pausa invernale di una settimana.

Pubblicato in Dawn, 24 dicembre 2021



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *