CVS Health, partner Microsoft per portare l’assistenza “Digital First” ai clienti Leave a comment


CVS Health e Microsoft Corp. stanno collaborando per “reimmaginare l’assistenza personalizzata” e accelerare gli sforzi digitali presso la grande catena di farmacie statunitensi e le sue attività sanitarie.

La partnership quinquennale, annunciata giovedì, utilizzerà gli enormi dati che CVS ha dalle sue decine di milioni di clienti e iscritti al piano sanitario. I termini finanziari della relazione non sono stati resi noti.

“Ci stiamo trasformando rapidamente in un’azienda di soluzioni sanitarie integrate e incentrata sul consumatore, adottando un approccio tecnologico e digitale a tutto ciò che facciamo”, ha affermato Roshan Navagamuwa, chief information officer di CVS Health. “I servizi alle imprese di questa portata richiedono un nuovo livello di partnership. La nostra collaborazione con Microsoft accelererà questo lavoro e consentirà ai nostri dipendenti di fornire un’assistenza di qualità più personale e conveniente”.

CVS e Microsoft sperano che la partnership fornisca più “consigli sanitari personalizzati” attraverso la collaborazione “quando e dove” i clienti ne hanno bisogno, come avvisi mobili per gli screening del cancro o promemoria per l’acquisto di creme solari per le persone a rischio di cancro della pelle del melanoma.

“Si tratta davvero di quella mobilità di avere le tue informazioni sanitarie disponibili a portata di mano e di consentire a noi come azienda di far parte della tua salute digitale”, ha affermato Karen Lynch, amministratore delegato di CVS Health.

Il CEO di Microsoft Satya Nadella ha affermato che la partnership “non riguarda la tecnologia che portiamo” da Microsoft a CVS. Piuttosto, Nadella ha affermato che si tratta della “tecnologia (Microsoft) che aiuta CVS a costruire la propria tecnologia”.

Altri impatti che potrebbero avvantaggiare i pazienti potrebbero derivare da una migliore aderenza ai farmaci, dato che le statistiche mostrano che è noto che le persone dimenticano di prendere le loro prescrizioni o non le prendono regolarmente come indicato. “L’adesione può portare a risultati migliori”, ha detto Nadella.

Ecco alcuni obiettivi chiave della partnership CVS-Microsoft, annunciati giovedì dalle società:

· Personalizzare l’assistenza per accelerare l’“esperienza cliente personalizzata e basata sui dati” di CVS Health, nel rispetto della riservatezza del paziente.

· Consentire ai lavoratori in prima linea di consentire ai dipendenti di utilizzare Microsoft Teams per “rendere le operazioni del negozio più agili e connesse, migliorando l’esperienza del cliente”.

· Digitalizzare le operazioni, sfruttare i servizi cognitivi di Microsoft Azure come “Computer Vision” e “Text Analytics for Health”, che automatizzano le attività. CVS e Microsoft hanno citato la farmacia specializzata come esempio in cui CVS “ha digitalizzato l’assunzione utilizzando questi servizi, incluso il 40% delle prescrizioni che arrivano su carta o fax, aiutando i tecnici a compilare le prescrizioni, più velocemente e più facilmente rispetto ai metodi precedenti”.

· I servizi di cloud computing verranno utilizzati per accelerare la “trasformazione digitale” di CVS Health migrando le applicazioni aziendali attualmente in esecuzione su server in loco su Azure, migliorando l’efficienza operativa e aumentando la velocità e l’agilità in tutta l’azienda.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.