COVID-19: Manitoba stringe gli ordini di sanità pubblica in mezzo alla paura di Omicron – Winnipeg Leave a comment


I Manitoban saranno sottoposti a nuovi ordini di sanità pubblica per le prossime tre settimane a causa dei numeri crescenti della variante Omicron.

Lo ha annunciato venerdì il capo della sanità pubblica del Manitoba, il dottor Brent Roussin, durante una conferenza stampa programmata frettolosamente al Manitoba Legislativo.

Per saperne di più:

Manitoba riporta il più alto numero giornaliero di casi COVID-19 della quarta ondata per il secondo giorno consecutivo

“Vengo oggi con un messaggio che non avrei mai voluto trasmettere”, ha detto Roussin.

“Le proiezioni indicano che ci saranno molte più sfide per le nostre comunità e i nostri sistemi sanitari se non adottiamo questi passaggi ora”.


Fare clic per riprodurre il video:







COVID-19: i casi di variante di Omicron dovrebbero aumentare in Manitoba, afferma il dott. Roussin


COVID-19: i casi di variante di Omicron dovrebbero aumentare in Manitoba, afferma il dott. Roussin

Roussin ha affermato che i nuovi ordini sulla salute pubblica entreranno in vigore martedì mattina e rimarranno in vigore almeno fino all’11 gennaio.

La storia continua sotto la pubblicità

Secondo gli ordini, le riunioni domestiche con tutte le persone vaccinate saranno limitate alla famiglia più 10 ospiti. Se è presente una persona non vaccinata, l’incontro sarà limitato alla famiglia più cinque ospiti. I requisiti del vaccino non includono i bambini sotto i 12 anni, ha detto Roussin.

Per saperne di più:

Manitoba renderà disponibili test rapidi COVID-19 gratuiti nelle scuole della First Nation

Le riunioni pubbliche al chiuso in cui non è richiesta la prova del vaccino saranno limitate al 25% della capacità o a 25 persone, a seconda di quale delle due è inferiore. Le riunioni all’aperto saranno limitate a 50 persone senza prova della vaccinazione.

Palestre, locali autorizzati, musei, biblioteche e cinema saranno limitati al 50% della capacità, così come i grandi impianti sportivi. Gli ospiti dei ristoranti con licenza devono rimanere seduti e sarà consentito un massimo di 10 persone per tavolo.

La storia continua sotto la pubblicità

Le chiese che richiedono la prova della vaccinazione saranno limitate alla metà della capacità, mentre quelle che non richiedono la vaccinazione saranno limitate a 25 persone o al 25% della capacità, a seconda di quale delle due è inferiore.

Roussin ha affermato che i tornei sportivi al coperto e all’aperto non saranno consentiti secondo le regole, ma i giochi e gli allenamenti possono andare avanti. Tuttavia, ha affermato, la capacità degli spettatori sarà ridotta al 50%.

Mercoledì Roussin ha rilasciato un modello preliminare che mostra che il numero di nuove infezioni giornaliere potrebbe più che quadruplicare man mano che la variante Omicron si diffonderà nelle prossime settimane, dall’attuale livello di circa 200 fino a 1.000 all’inizio di gennaio.

Per saperne di più:

COVID-19: i Manitobani idonei faticano a trovare colpi di richiamo prima delle vacanze

Mentre Roussin ha esortato le persone a limitare i loro contatti mercoledì, all’epoca, ha affermato che la provincia non stava pianificando nuove restrizioni per la salute pubblica.

Manitoba ha finora segnalato otto casi confermati in laboratorio della variante Omicron. I funzionari hanno segnalato 239 nuovi casi venerdì, il più alto aumento di un giorno di infezioni della provincia da giugno.

–Con file di The Canadian Press

E c’è dell’altro…

La storia continua sotto la pubblicità

Domande sul COVID-19? Ecco alcune cose che devi sapere:

Sintomi può includere febbre, tosse e difficoltà respiratorie, molto simili a un raffreddore o un’influenza. Alcune persone possono sviluppare una malattia più grave. Le persone più a rischio includono gli anziani e le persone con gravi condizioni mediche croniche come malattie cardiache, polmonari o renali. Se sviluppi sintomi, contattare le autorità sanitarie pubbliche.

a prevenire la diffusione del virus, gli esperti raccomandano di lavarsi spesso le mani e di tossire nella manica. Raccomandano inoltre di ridurre al minimo i contatti con gli altri, stare a casa il più possibile e mantenere una distanza di due metri dalle altre persone se si esce. In situazioni in cui non è possibile mantenere una distanza di sicurezza dagli altri, i funzionari della sanità pubblica raccomandano l’uso di una maschera facciale o una copertura non medica per prevenire la diffusione delle goccioline respiratorie che possono trasportare il virus. In alcune province e comuni in tutto il paese, le maschere o le coperture per il viso sono ora obbligatorie negli spazi pubblici interni.

Per la copertura completa del COVID-19 da Global News, visita la nostra pagina sul coronavirus.


© 2021 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.