Bharat Electronics produrrà cassette postali intelligenti per la consegna di droni per Dronedek Leave a comment


La Bharat Electronics Limited (BEL), di proprietà statale, ha firmato un accordo con la società americana di consegna di droni Dronedek per produrre cassette postali intelligenti per la consegna di droni per quest’ultima.

BEL, una società di navratna, produrrà le cassette postali di consegna dei droni per Dronedek da distribuire nei suoi mercati globali, secondo una dichiarazione dei media.

Le cassette postali intelligenti Dronedek sono scatole appositamente costruite con una gamma di tecnologie che facilitano le consegne automatizzate e senza contatto da parte di veicoli aerei autonomi senza equipaggio (UAV).

Questi includono il GPS integrato per i droni per individuare i siti di consegna in base a indirizzi preprogrammati, il processo di apertura della casella di posta crittografata end-to-end per la sicurezza dell’accesso e il controllo del clima all’interno della casella di posta per consegne sensibili alla temperatura come cibo o medicinali.

Non è chiaro se la cassetta postale intelligente Dronedek verrà distribuita anche in India. Un’e-mail inviata a Dronedek è rimasta senza risposta al momento della stampa.

Lo sviluppo arriva mentre i colloqui sui sistemi di consegna dei droni in India sono in aumento. Il mese scorso, il ministero dell’aviazione civile ha pubblicato un quadro politico intitolato “Gestione del traffico del sistema nazionale di aeromobili senza pilota”. Il framework ha cercato di stabilire la gestione del traffico UAV fino a 1.000 piedi sopra il livello del suolo.

“L’India ha iniziato a prendere provvedimenti per consentire casi d’uso avanzati come la consegna di merci utilizzando velivoli senza equipaggio e sta anche esaminando il trasporto umano utilizzando velivoli senza equipaggio. L’integrazione di velivoli senza equipaggio nello spazio aereo indiano utilizzando mezzi convenzionali può richiedere che gli aeromobili senza equipaggio siano dotati di hardware ingombrante e costoso, il che non è né fattibile né consigliabile. Ciò richiede la creazione di un sistema UAS Traffic Management (UTM) separato, moderno, principalmente basato su software”, ha osservato il framework.

Come parte delle sue regole sui droni liberalizzate, 2021, il governo indiano ha facilitato la possibilità di utilizzo di droni ricreativi e professionali nel paese. Il governo sta attualmente lavorando per stabilire una piattaforma centrale, Digital Sky, che ha detto sarà pronta entro il 26 gennaio 2022. Quest’ultima sarà il punto centrale per le registrazioni dei droni in India, e sarà anche il punto di coordinamento per il pubblico e aziende del settore privato per coordinare la gestione del traffico dei droni in India.

Attualmente in India sono in corso numerosi programmi di consegna di droni pilota. L’azienda di consegna di cibo Swiggy, parte del consorzio ANRA Technologies, è stata autorizzata dal governo indiano a condurre prove di consegna con droni nel giugno di quest’anno. Si dice che anche il servizio di consegna point-to-point Dunzo stia testando le consegne di medicinali tramite droni. Anche IIT Ropar, in associazione con la società indiana di servizi di droni BetterDrones, sta conducendo le proprie prove di consegna di cibo.

Iscriviti a Newsletter alla menta

* Inserisci un’email valida

* Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter.

Non perdere mai una storia! Rimani connesso e informato con Mint.
Scarica
la nostra App ora!!



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.