Bally’s ottiene l’approvazione del Nevada Gaming Control Board per la transazione Gamesys Leave a comment


Bally’s Corp. ha fatto un altro passo avanti per diventare una potenza di gioco omnicanale mercoledì con l’approvazione unanime del Nevada Gaming Control Board della sua acquisizione della Gamesys Group plc con sede in Gran Bretagna.

La raccomandazione del consiglio, che va alla Nevada Gaming Commission il 28 ottobre, faceva parte della richiesta di Bally di modificare la sua registrazione come società di gioco nello stato.

Gamesys sarebbe un pezzo chiave della struttura di Bally’s, che sta acquisendo il Tropicana a Las Vegas. È un operatore di gioco online globale che si legherebbe alla strategia dell’azienda per servire i clienti nei casinò o su Internet.

Il direttore finanziario di Bally, Steve Capp, ha spiegato la strategia in un’udienza a Carson City. Rispondendo alle richieste del membro del consiglio di amministrazione Phil Katsaros, Capp ha affermato che Bally’s intende utilizzare la piattaforma Gamesys per operazioni online tra cui scommesse sportive, iCasino play, poker, bingo, fantasport giornalieri e giochi free-to-play.

Bally’s, con sede a Providence, nel Rhode Island, gestisce già 14 casinò e ha scommesse sportive negli Stati Uniti con la sua sussidiaria Bet.Works e giochi di fantasport giornalieri attraverso la sussidiaria Monkey Knife Fight.

Attraverso una partnership con Sinclair Broadcast Group, Bally’s ha anche 19 reti sportive regionali. Utilizzando Gamesys come operazione business-to-business e business-to-consumer, la sua azienda potrebbe commercializzare la piattaforma per un possibile utilizzo da parte di altri operatori, ha affermato Capp.

“Accogliamo con favore le entrate da molti flussi”, ha detto al consiglio.

Katsaros ha chiesto informazioni sui molteplici canali che Bally’s sta costruendo e ha detto a Capp “hai tutto tranne la produzione di slot”.

Un predecessore dell’attuale azienda era leader nello sviluppo di flipper e slot machine.

All’inizio di questo mese, Bally’s ha annunciato il completamento dell’acquisizione di Gamesys per un valore di 2,8 miliardi di dollari in attesa dell’approvazione normativa e degli azionisti.

Con l’acquisizione di Gamesys arrivano diversi cambi di leadership. L’ex CEO di Gamesys Lee Fenton ora servirà come CEO di Bally. L’ex CEO di Bally, George Papanier, assumerà il ruolo di presidente della vendita al dettaglio, per il business dei casinò terrestri di Bally, e l’ex direttore operativo di Gamesys Robeson Reeves assumerà il ruolo di presidente di Interactive.

Fenton, Reeves e Jim Ryan, ex direttore non esecutivo di Gamesys, sono stati nominati per far parte del consiglio di amministrazione di Bally.

Contatta Richard N. Velotta a rvelotta@reviewjournal.com o 702-477-3893. Seguire @Rick Velotta su Twitter.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.