Assistenza sanitaria: i sogni di espansione dei democratici potrebbero essere tagliati a pezzi in un disegno di legge di riconciliazione del budget da 3,5 trilioni di dollari Leave a comment


“È molto difficile valutare i compromessi in queste diverse espansioni”, ha affermato Tricia Neuman, direttore esecutivo del programma della Kaiser Family Foundation sulla politica Medicare. “Ci sono esigenze in competizione. C’è una forte circoscrizione per ciascuna di queste proposte”.

In una lettera ai colleghi la scorsa settimana, la presidente della Camera Nancy Pelosi ha suggerito che i democratici dovrebbero fare “meno cose bene”, ma in seguito ha indicato che spera che i legislatori non debbano abbandonare nulla e riducano invece i tempi delle disposizioni.

progressisti tendono a mantenere il maggior numero possibile di misure ea limitare il loro costo in altri modi.

“Continuiamo ad avere queste conversazioni all’interno del caucus, sai. Parte della sfida è che non sappiamo ancora quale sarà il numero finale”, ha detto alla CNN il senatore democratico Raphael Warnock della Georgia.

Un programma federale di espansione Medicaid

Warnock, che sarà rieletto l’anno prossimo, è uno dei più grandi sostenitori del Senato per l’espansione di Medicaid. Circa il 14,5% dei residenti in Georgia non era assicurato nel 2020, il terzo più alto della nazione, secondo un’analisi dei dati del censimento Kaiser.

“Abbiamo la possibilità, a differenza di qualsiasi altra possibilità che abbiamo avuto prima, di colmare il divario di copertura e salvare vite”, ha scritto Warnock in un USA Today editoriale all’inizio di ottobre. “Ora è il momento di prenderlo.”

Il pacchetto di riconciliazione estenderebbe la copertura a un totale di oltre 2 milioni di adulti a basso reddito in Georgia e negli altri 11 stati che non hanno ampliato Medicaid. Inizialmente fornirebbe loro sussidi premium per acquistare la copertura dell’Affordable Care Act e quindi spostarli in un nuovo programma di espansione federale di Medicaid nel 2025, interamente pagato dal governo federale. Quanto costerebbe non è stato ancora reso pubblico.

Questa misura, tuttavia, non sta così bene con i legislatori degli stati che hanno già optato per espandere Medicaid e raccogliere il 10% del costo.

“Il modo in cui mi è stato descritto è che i federali pagheranno per Medicaid. Bene, che dire del Montana? L’abbiamo già ampliato”, ha detto il senatore democratico Jon Tester del Montana, uno stato controllato dal GOP. “Questo significa che la quota dello stato viene ancora pagata dallo stato perché se lo fa, sarà difficile da vendere”.

L’estensione di Medicaid agli adulti a basso reddito consentirebbe ai Democratici di soddisfare questa fascia demografica chiave in vista delle elezioni di medio termine del 2022 nella speranza di mantenere il controllo del Congresso. E aiuterebbe a mantenere la promessa del partito di migliorare l’equità razziale.

“Questa è l’ultima popolazione e probabilmente la più vulnerabile di tutte le popolazioni che è rimasta sola per l’assistenza sanitaria”, ha affermato Leslie Dach, fondatrice di Protect Our Care, che cerca di aumentare la copertura. “Abbiamo visto gli effetti di ciò in questa pandemia”.

Dare agli anziani maggiori benefici nell’ambito di Medicare

L’ampliamento dei benefici di Medicare servirebbe a uno scopo simile per attirare i voti degli anziani, un’altra circoscrizione chiave. Il disegno di legge di riconciliazione fornirebbe benefici per la vista a partire dal prossimo ottobre e servizi per l’udito nell’ottobre successivo. La copertura dentale, che costerebbe molto di più, inizierà solo nel 2028.

Sebbene il Congressional Budget Office non abbia ancora preso posizione su questa ultima proposta, ha scoperto che un disegno di legge della Camera del 2019 per aggiungere questi benefici aumenterebbe la spesa di circa $ 358 miliardi in un periodo di 10 anni.

Quasi la metà dei beneficiari di Medicare, o 24 milioni di americani, non aveva la copertura dentale nel 2019, secondo Kaiser. Molti mancano anche di vista e udito.

Coloro che sono iscritti ai piani Medicare Advantage hanno maggiori probabilità di avere una copertura per tutti e tre i servizi, ma l’entità di tali benefici varia.

Il senatore Bernie Sanders del Vermont, un indipendente che collabora con i Democratici, è il più accanito sostenitore del Senato per l’aggiunta di questi benefici a Medicare. Ha sostenuto che è una linea rossa per lui e altri progressisti.

“Dovremmo dire alle persone anziane che non hanno denti in bocca, non possono sentire, non possono permettersi di comprare un paio di occhiali che non dovremmo espandere Medicare?” Sanders ha detto quando gli è stato chiesto cosa potrebbe essere tagliato nel conto. “Possiamo permetterci di farlo.”

Manchin, tuttavia, ha sollevato preoccupazioni sull’espansione di un programma federale che è già su basi finanziarie traballanti. Ha deciso di limitare questi benefici aggiuntivi in ​​base al reddito nel tentativo di ridurre i costi. Sarebbe la prima volta che la copertura Medicare sarebbe limitata dai guadagni.

Sussidi dell’Affordable Care Act migliorato

Come parte del loro pacchetto di aiuti al coronavirus da 1,9 trilioni di dollari all’inizio di quest’anno, i Democratici sono stati finalmente in grado di affrontare una grave lacuna dell’Affordable Care Act: la sua mancanza di accessibilità per molti americani, in particolare nella classe media.

L’American Rescue Plan ha temporaneamente rafforzato i sussidi ai premi previsti dalla legge. Renderli permanenti nel pacchetto di riconciliazione è un’alta priorità per molti nella direzione del partito.

Per quest’anno e il prossimo, gli iscritti pagano non più dell’8,5% del loro reddito per la copertura, in calo da quasi il 10%, mentre gli assicurati a basso reddito ricevono sussidi che eliminano completamente i loro premi.

Inoltre, coloro che guadagnano più del 400% del livello di povertà federale – circa $ 51.000 per un individuo e $ 104.800 per una famiglia di quattro persone nel 2021 – hanno ora diritto all’aiuto per la prima volta.

Questi cambiamenti hanno aiutato a convincere altri 2,8 milioni di americani a sottoscrivere polizze durante il periodo di iscrizione speciale che Biden ha promulgato all’inizio di quest’anno.

Rendere permanenti i sussidi potenziati e colmare il divario di copertura di Medicaid espandendo l’ammissibilità all’assistenza ridurrebbe il numero di americani senza assicurazione di quasi un quarto, o 7 milioni di persone, nel 2022, secondo un recente rapporto dell’Urban Institute. L’aumento del costo ammonterebbe a 442 miliardi di dollari in 10 anni.

Ma lasciar scadere i sussidi potenziati potrebbe avere l’effetto opposto.

I democratici “devono fare i conti con la realtà che nel breve termine hanno ampliato l’accesso e l’accessibilità attraverso l’ARPA. Sarebbe qualcosa che verrebbe annullato se non fosse esteso”, ha affermato Cynthia Cox, direttrice del programma Kaiser sull’ACA. della disposizione del Piano di salvataggio americano.

Consentire a Medicare di negoziare i prezzi dei farmaci

Un modo in cui i Democratici speravano di aiutare a pagare la loro enorme spesa era quello di consentire a Medicare di negoziare i prezzi con i produttori di farmaci soggetti a prescrizione medica, che potrebbe essere utilizzato per compensare 700 miliardi di dollari del costo.

La versione della Camera richiederebbe al segretario dei servizi sanitari e umani di negoziare prezzi equi massimi per almeno 50 e fino a 250 farmaci ad alto costo che non hanno concorrenza, inclusa l’insulina. Il prezzo sarebbe disponibile per i beneficiari di Medicare e per gli individui iscritti ai piani sanitari di gruppo.

La grande maggioranza degli americani in tutto lo spettro politico è favorevole a consentire a Medicare di negoziare, anche dopo aver sentito l’argomento secondo cui le aziende farmaceutiche devono imporre prezzi elevati per finanziare la ricerca, un recente Sondaggio di monitoraggio Kaiser trovato.
Sebbene consentire a Medicare di negoziare sia stata una priorità di lunga data del partito, i democratici moderati della Camera e del Senato hanno resistito a sostenerlo. Anche la potente industria farmaceutica ha esercitato forti pressioni contro lo sforzo.

Pelosi ha indicato giovedì che i progressisti potrebbero dover scartare la proposta per ottenere un accordo sul massiccio pacchetto di ammortizzatori sociali.

Ma ha detto a KQED a San Francisco: “Stiamo ancora combattendo. Non sono nemmeno sicura che lo inseriremo in questo disegno di legge. Ne otterremo qualcosa, ma non sarà il pacchetto completo che molti di noi combattono da molto tempo”.

Manu Raju della CNN ha contribuito a questo rapporto.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.